Paolo Curtaz “Due minuti”

Commento al Vangelo del 2 Febbraio 2020 Due minuti https://youtu.be/1qIG2aNZpvs Salgono al tempio col bambino per farlo circoncidere, come prescrive la Legge. Un segno nella carne, il taglio della pelle del prepuzio all’organo maschile. Un ordine dato a Dio ad Abraham e alla sua discendenza. Un segno di sottomissione e obbedienza prima di adempiere alla …

Jesùs Manuel Garcìa LECTIO “La presentazione di Gesù al Tempio”

Lectio - Anno A Prima lettura: Malachia 3,1-4 Così dice il Signore Dio: «Ecco, io manderò un mio messaggero a preparare la via davanti a me e subito entrerà nel suo tempio il Signore che voi cercate; e l’angelo dell’alleanza, che voi sospirate, eccolo venire, dice il Signore degli eserciti. Chi sopporterà il giorno della …

Alessandro Cortesi Presentazione di Gesù al tempio

Presentazione di Gesù al tempio - Galleria Querini Stampalia - Venezia Ml 3,1-4; Eb 2,14-18; Lc 2,22-40 La prima presentazione che Luca narra nel suo vangelo è quella di Gesù ai pastori. Sono essi i primi ad accogliere l’invito ad andare e a trovare un segno: un bambino avvolto in fasce che giace in una …

Battista Borsato”La profezia non è appannaggio dei giovani”

IV domenica del T O. La profezia non è appannaggio dei giovani Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè,portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore come è scritto nella legge delSignore: «Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore» e per offrire in sacrificio una coppiadi tortore …

#PANEQUOTIDIANO«VIENE FORSE LA LAMPADA PER ESSERE MESSA SOTTO IL MOGGIO O SOTTO IL LETTO?»

La Liturgia di Giovedi 30 Gennaio 2020  VANGELO (Mc 4,21-25) COMMENTO:Rev. D. Àngel CALDAS i Bosch (Salt, Girona, Spagna) In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Viene forse la lampada per essere messa sotto il moggio osotto il letto? O non invece per essere messa sul candelabro? Non vi è infatti nulla di segreto che non …

DAI «SERMONI» DI GIOVANNI DI NAPOLI,”AMA IL SIGNORE E CAMMINA NELLE SUE VIE”

Dai «Sermoni» di Giovanni di Napoli, vescovo(Disc. 7; PLS 4, 785-786)    «Il Signore è mia luce e mia salvezza; di chi avrò paura?» (Sal 26, 1). Si dimostra grande questo servo che comprendeva come veniva illuminato, da chi veniva illuminato e chi veniva illuminato. Vedeva la luce: non questa che volgeal tramonto, ma quella …