Luca Rubin”Simeone, l’uomo che ascolta il Verbo e abbraccia Dio”

Pagina di Vangelo: Lc 2,22-40 Maria e Giuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al SignoreQuesto è un adempimento normale per ogni ebreo che sottostà alla legge data da Mosè: presentare il proprio figlio a Dio significa riconoscerlo e accoglierlo come dono, non come possesso. Nel caso di Gesù la situazione è un unicum: …

Riccardo Bigi«I miei occhi hanno visto la tua salvezza»

Commento alle letture della Messa di domenica 2 febbraioIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO«I miei occhi hanno visto la tua salvezza» Riccardo Bigi Vicario del Vescovo di Grosseto «Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era su di lui» (Lc 2,40). Questi tratti di Gesù mostrano che il Figlio …

Tonino Lasconi”Piccola candela, grande luce”

Presentazione del Signore - Festa - Anno A - 2020 Perché la festa della Presentazione del Signore, per il popolo, è la Candelora. Per i testi ufficiali e per gli esperti, il due febbraio è la Presentazione del Signore. Per il popolo di Dio, invece, è la Candelora. "Vox populi, vox Dei" (voce di popolo, voce di …

don Marco Pozza”Cristo è la più grande contraddizione vivente”

PRESENTAZIONE DEL SIGNORE – 2 febbraio 2020Lc 2,22-40 Sono due i giorni che segnano la nostra esistenza, segnalando la nostra presenza nel mondo: il giorno nel quale siamo nati e che chiamiamo compleanno (“Auguri di buon compleanno!”); il giorno nel quale capiamo il perchè siamo nati. Nascere è facile, ma non basta: è per (ri)nascere …

#PANEQUOTIDIANO,«I MIEI OCCHI HANNO VISTO LA TUA SALVEZZA.»

La Liturgia di Domenica 2 Febbraio 2020 VANGELO (Lc 2,22-40)  Rev. D. Lluís RAVENTÓS i Artés (Tarragona, Spagna) Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, Maria eGiuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore – come è scritto nella legge del Signore: «Ogni maschio primogenito sarà sacro …

DAI «DISCORSI» DI SAN SOFRONIO,”ACCOGLIAMO LA LUCE VIVA ED ETERNA”

Dai «Discorsi» di san Sofronio, vescovo(Disc. 3, sull'«Hypapante» 6,7; PG 87, 3,3291-3293)Accogliamo la luce viva ed eterna    Noi tutti che celebriamo e veneriamo con intima partecipazione il mistero dell'incontro del Signore, corriamo e muoviamoci insieme in fervore di spirito incontro a lui. Nessuno se ne sottragga, nessuno si rifiuti di portare la sua fiaccola. …