don Fabio Rosini”La giusta priorità è la cura del cuore “

La giusta priorità è la cura del cuore - Non abbiate paura di quelli che uccidonoil corpo, ma non hanno potere di ucciderel’anima; abbiate paura piuttostodi colui che ha il potere di far perirenella Geènna e l’anima e il corpo.Matteo 10,26-33 «Non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima». …

Don Luciano”Il Vangelo non è politicamente corretto”

Dal vangelo secondo Matteo (Mt 10, 26-33)XII Domenica del Tempo Ordinario, 21 giugno 2020 In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: «Non abbiate paura degli uomini, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto che non sarà conosciuto. Quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce, e …

don Marco Pozza”All’origine della mia autostima”

XII Domenica del Tempo Ordinario, 21 giugno 2020 Non c'è peggior solitudine di chi non riesce a star bene con se stesso: “La mia vita è cambiata quando ho iniziato a credere in me stesso” dicono sovente i vincitori, divenuti tali dopo essere stati grandi perdenti. È sempre la solita storia: «Chi perde denaro perde …

Don Paolo Zamengo”L’amore vince la paura”

L'amore vince la paura     Mt 10,26-33XII Domenica del Tempo Ordinario, 21 giugno 2020 Gesù chiama i dodici per inviarli ad annunciare il Vangelo.  E insegna anche il “modo” dell’annuncio: “come pecore in mezzo ai lupi; siate  prudenti come i serpenti e semplici come le colombe”.  Soprattutto l’invio è accompagnato da un imperativo: “non …

#PANEQUOTIDIANO,«NON ABBIATE PAURA DI QUELLI CHE UCCIDONO IL CORPO»

La Liturgia di Domenica 21 Giugno 2020  VANGELO (Mt 10,26-33) Commento:P. Antoni POU OSB Monje de Montserrat (Montserrat, Barcelona, Spagna) In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:«Non abbiate paura degli uomini, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto chenon sarà conosciuto. Quello che io vi dico nelle tenebre …

DAL TRATTATO «SULLA TRINITÀ» DI FAUSTINO LUCIFERIANO”CRISTO RE E SACERDOTE IN ETERNO”

Dal trattato «Sulla Trinità» di Faustino Luciferiano, sacerdote(Nn. 30-40; CCL 69, 340-341)Cristo re e sacerdote in eterno     Il nostro Salvatore divenne veramente «cristo» secondo la carne e nello stesso tempo vero re e verosacerdote. Egli è l'una e l'altra cosa insieme, perché nulla manchi al Salvatore di quanto aveva come Dio.    Egli …