padre Paul Devreux Commento XXII Domenica del Tempo Ordinario

padre Paul DevreuxXXII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (30/08/2020)Vangelo: Mt 16,21-27 Pietro non capisce perché Gesù vuole andare a farsi ammazzare a Gerusalemme, per cui lo prende in disparte per rimproverarlo. E' interessante notare che per appoggiare la sua tesi usa argomenti religiosi, dicendo: «Dio non voglia, Signore; questo non ti accadrà mai». Probabilmente …

Don lucio d’abbraccio”Portiamo ogni giorno la croce sulle orme di Cristo”

Commento al Vangelo della XXII Domenica del Tempo Ordinario Anno A (30 agosto 2020) Portiamo ogni giorno la croce sulle orme di Cristo Siamo sempre a Cesarea, dove Pietro ha confessato Gesù quale Cristo, Messia (cf Mt 16,16). Gesù, annota l’evangelista, udite le parole di Pietro, comanda ai discepoli di non dire a nessuno che …

padre Fernando Armellini”Dona la vita se non vuoi perderla”

https://youtu.be/r5tB3QCorQs XXII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (30/08/2020) “Nei giorni dell’angoscia” (Sal 77,3) invochiamo il Signore, perché siamo convinti che è lui che “dona a tutti la vita, il respiro e ogni cosa” (At 17,25). Ricorriamo ai santi, visitiamo santuari, baciamo reliquie, facciamo novene… sempre per avere vita. Le folle cercavano Gesù, “lo volevano …

Don PAOLO MONZANI “Un urto che ti smuove”

XXII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (30/08/2020)Ci ricordiamo la storia del falco che non sapeva volare? Il re aveva ricevuto un piccolo di falco e lo aveva dato ai suoi servitori da addestrare. Il falco cresceva, ma per quanti sforzi facessero i falconieri, non voleva saperne di volare: gli mostravano del cibo su un albero …

#PANEQUOTIDIANO, «VIENI E VEDI»

La Liturgia di Lunedì 24 Agosto 2020 VANGELO (Gv 1,45-51) Commento:Mons. Christoph BOCKAMP Vicario Regionale dell'Opus Dei in Germania (Bonn, Germania) .+ Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». …

DALLE «OMELIE SULLA PRIMA LETTERA AI CORINZI» DI SAN GIOVANNI CRISOSTOMO,”LA DEBOLEZZA DI DIO È PIÙ FORTE DELLA FORTEZZA DEGLI UOMINI”

Dalle «Omelie sulla prima lettera ai Corinzi» di san Giovanni Crisostomo, vescovo(Om. 4, 3. 4; PG 61, 34-36)La debolezza di Dioè più forte della fortezza degli uomini     La croce ha esercitato la sua forza di attrazione su tutta la terra e lo ha fatto servendosi non di mezzi umanamente imponenti, ma dell'apporto di …