Tonino Lasconi”Una vita a testa alta”

II Domenica del Tempo Ordinario - Anno B - 2021 La fede in Gesù richiede di non lasciarsi ingolfare dalla quotidianità. La parola di Dio di questa domenica ci propone personaggi altamente significativi e stimolanti. Giovanni e Andrea sono due pescatori, quindi impegnati in un lavoro molto duro e fisico. Eppure sono discepoli di Giovanni il Battista. …

don Marco Pozza Onde (non) evitare

II Domenica Tempo Ordinario “B” – 17 Gennaio 2021 Dev'essere andata più o meno così, quella volta, dal momento che tanti di loro erano pescatori di professione: molte persone vanno a pescare tutta la vita senz'accorgersi che non è il pesce che stanno cercando. Poi, nel battibaleno di un istante - «erano le quattro del pomeriggio» - …

FRATI DOMENICANI “Erano circa le quattro del pomeriggio”

II domenica del tempo ordinario LE OMELIE una collaborazione di un gruppo di frati del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano 17 gennaio 2021 LETTURE: 1Sam 3,3b-10.19; Sal 39; 1COR 6,13c; Gv 1,35-42 “Erano circa le quattro del pomeriggio”: nessun bisogno di saperlo, nessuna necessità narrativa per questa specificazione. Inutile al racconto, conserva …

Don Paolo Scquizzato Commento OMELIA II domenica Tempo Ordinario

OMELIA II domenica Tempo Ordinario. Anno B Gv 1, 35-42Al nostro cuore malato di nostalgia, inquieto e smarrito, Gesù si fa incontro ‘voltandosi’ (v. 38). Dinanzi alla nostra ricerca, lui ci ri-cerca e domanda: «Cosa cercate?» (v. 38).‘Dove stai di casa?’, gli chiedono. Dov’è il luogo dove fai riposare il cuore? E Gesù: ‘Venite e …

#PANEQUOTIDIANO, «RABBÌ –MAESTRO , DOVE DIMORI?»

La Liturgia di Domenica 17 Gennaio 2020 VANGELO (Gv 1,35-42) Commento:Rev. D. Lluís RAVENTÓS i Artés (Tarragona, Spagna)In quel tempo Giovanni stava con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava,disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù.Gesù allora si voltò e, osservando che …

DALLA «LETTERA AGLI EFESINI» DI SANT’IGNAZIO DI ANTIOCHIA, “LA PERFETTA ARMONIA FRUTTO DELLA CONCORDIA”

Dalla «Lettera agli Efesini» di sant'Ignazio di Antiochia, vescovo e martire(Capp. 2, 2 - 5, 2; Funk 1, 175-177)La perfetta armonia frutto della concordia     È vostro dovere rendere gloria in tutto a Gesù Cristo, che vi ha glorificati; così uniti in un'unica obbedienza, sottomessi al vescovo e al collegio dei presbiteri, conseguirete una …