Mons.Francesco Follo Lectio “Gesù è la vite, attraverso di Lui l’amore di Dio passa a noi suoi tralci”

V Domenica di Pasqua - Anno B – 2 maggio 2021Rito RomanoAt 9,26-31; Sal 21; 1 Gv 3,18-24; Gv 15,1-8Rito AmbrosianoAt 7, 2-8. 11-12a. 17. 20-22. 30-34. 36-42a. 44-48a. 51-54; Sal 117; 1Cor 2,6-12; Gv 17,1b-11 1) Rimanerenell’amore di Cristo, nell’essere amati e nell’amare il Signore. Nel Vangelo di oggi Cristo dice di se stesso che è la Vite e invita …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento QUINTA DOMENICA DI PASQUA

QUINTA DOMENICA DI PASQUA At 9,26-31; Sal 21; 1Gv 3, 18-24; Gv 15, 1-8 Il nostro cammino nella Pasqua di Cristo che abbiamo celebrato ci conduce oggi ad una parola di Gesù che ci rivela quale deve essere il segreto profondo del vivere quotidiano del discepolo.             Dopo averci rivelato se stesso quale pastore bello-buono, …

Battista Borsato”Il valore del pensare a sé “

V Domenica di Pasqua  Il valore del pensare a sé “Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. …

don Lucio D’abbraccio”Restiamo uniti a Cristo come il tralcio alla vite”

Commento al Vangelo della V Domenica di Pasqua Anno B (2 maggio 2021) Restiamo uniti a Cristo come il tralcio alla vite Nel suo insegnamento, Gesù prende spesso lo spunto da cose familiari agli ascoltatori e che erano sotto gli occhi di tutti. In tal modo, mentre udivano, con la fantasia essi potevano anche vedere; parola …

#PANEQUOTIDIANO, «IO SONO NEL PADRE E IL PADRE È IN ME»

La Liturgia di   Sabato 01 Maggio 2021 VANGELO (Gv 14,7-14) Commento:P. Jacques PHILIPPE (Cordes sur Ciel, Francia) In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta».Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con …

DAL «COMMENTO SULLA LETTERA AI ROMANI» DI SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA,”IL MONDO INTERO È STATO SALVATO PER LA CLEMENZA SUPERNA ESTESA A TUTTI”

Dal «Commento sulla lettera ai Romani» di san Cirillo d'Alessandria, vescovo(Cap. 15, 7; PG 74, 854-855)Il mondo intero è stato salvato per la clemenza superna estesa a tutti     In molti formiamo un solo corpo e siamo membra gli uni degli altri, stringendoci Cristo nell'unitàcon il legame della carità, come sta scritto: «Egli è …