Tonino Lasconi”Per non essere dei buoni a nulla”

V Domenica di Pasqua - Anno B - 2021 Il fare del cristiano deve scaturire dalle stesse motivazioni di Gesù. Di fronte alle proposte del Vangelo sorge la domanda: "Cosa dobbiamo fare?". È la stessa che la mattina di Pentecoste, la gente rivolge a Pietro al termine del suo discorso: «all'udire queste cose si sentirono trafiggere …

Don Luciano”Senza Cristo non c’è frutto”

Commento al Vangelo della V Domenica di Pasqua Anno B (2 maggio 2021) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete …

Mons.Nunzio Galantino”La lezione dei martiri di oggi”

V Domenica di Pasqua,2 maggio 2021 La prima considerazione, che mi è venuta spontanea mentre riflettevo sull’immagine della vite e dei tralci propostaci dal Vangelo, è quella di migranti che attraversano il deserto e il mare pregando: invocano il nome di Gesù con la convinzione di quanti il crocifisso non l’hanno appeso solo al collo, …

don Marco Pozza”Chi non fa luce è pregato di non fare ombra”

Per prima cosa, in vita sua, ha fatto l'unica cosa che si sentiva in dovere di fare, che è quella di costruire tutte le vie di fuga. Un giorno chiese, senza mezzi termini, se avessero voluto andarsene anche gli amici: in un altro, era venerdì, piantò croce e petto sulla cima della montagna perchè capissero …

#PANEQUOTIDIANO, «IN QUESTO È GLORIFICATO IL PADRE MIO: CHE PORTIATE MOLTO FRUTTO»

La Liturgia di Domenica 02 Maggio 2021 VANGELO (Gv 15,1-8) Commento:Rev. D. Joan MARQUÉS i Suriñach (Vilamarí, Girona, Spagna) + Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni …

DAI «DISCORSI» DI SAN MASSIMO DI TORINO,”CRISTO È LUCE”

Dai «Discorsi» di san Massimo di Torino, vescovo(Disc. 53, 1-2. 4; CCL 23, 214-216)Cristo è luce     La risurrezione di Cristo apre l'inferno. I neofiti della Chiesa rinnovano la terra. Lo Spirito Santo dischiude i cieli. L'inferno, ormai spalancato, restituisce i morti. La terra rinnovata rifiorisce dei suoi risorti. Il cielo dischiuso accoglie quanti …