FRATI DOMENICANI “La compassione di Gesù ci sona la pace

XVI domenica del tempo ordinario “La compassione di Gesù ci sona la pace” 18 luglio 2021 LETTURE: Ger 23,1-6; Sal 22; Ef 2,13-18;  Mc 6,30-34 “Egli (Cristo) infatti è la nostra pace, colui che dei due ha fatto una cosa sola, abbattendo il muro di separazione che li divideva, cioè l’inimicizia, per mezzo della sua carne”. …

don Marco Pozza “Stanchezza e tristezza”

XVI Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (18/07/2021) Vangelo: Mc 6,30-34 Rincasano dopo uno dei primi viaggi di lavoro e te li ritrovi riuniti attorno al Maestro a raccontarGli l'accaduto: briefing, confidenze, indicazioni. E Cristo, da parte sua, li ascolta, li stimola forse con dei cenni soddisfatti, adora sentire i racconti degli amici, amici che sono appena tornati …

p. Alberto MAGGI OSM”ERANO COME PECORE CHE NON HANNO PASTORE”

XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 18 luglio 2021ERANO COME PECORE CHE NON HANNO PASTORECommento di p. Alberto Maggi OSMMc 6,30-34 In quel tempo, gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tuttoquello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. Ed egli disse loro:«Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, …

Don Paolo Scquizzato XVI Domenica del Tempo Ordinario

XVI Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (18/07/2021) Vangelo: Mc 6,30-34 Gesù invita i suoi ad «andare in disparte per riposarsi un po’» (v. 31). Non si tratta tanto di un riposo fisico, quanto di un ‘riposo del cuore’.L’uomo necessita di trovare un ‘ubi consistam’, un luogo dove trovare finalmente casa, fare esperienza della propria autentica identità …

#PANEQUOTIDIANO, «VENITE IN DISPARTE, VOI SOLI, IN UN LUOGO DESERTO, E RIPOSATEVI UN PO’»

La Liturgia di Domenica 18 Luglio 2021 VANGELO (Mc 6,30-34) Commento:Rev. D. David AMADO i Fernández (Barcelona, Spagna) + Dal Vangelo secondo Marco In quel tempo, gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, …

DALLA «LETTERA AI CRISTIANI DI MAGNESIA» DI SANT’IGNAZIO DI ANTIOCHIA, “NON BASTA ESSERE CHIAMATI CRISTIANI, MA BISOGNA ESSERLO DAVVERO”

Dalla «Lettera ai cristiani di Magnesia» di sant'Ignazio di Antiochia, vescovo e martire(Intr.; Capp. 1, 1 - 5, 2; Funk 1, 191-195)Non basta essere chiamati cristiani, ma bisogna esserlo davvero     Ignazio, detto anche Teoforo, alla chiesa benedetta dalla grazia di Dio Padre, in Cristo Gesù nostro Salvatore: in lui saluto questa chiesa che …