Don Luciano”Volete andarvene anche voi?”

XXI Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (22/08/2021) Vangelo: Gv 6,60-69 n quel tempo, molti dei discepoli di Gesù, dopo aver ascoltato, dissero: «Questa parola è dura! Chi può ascoltarla?». Gesù, sapendo dentro di sé che i suoi discepoli mormoravano riguardo a questo, disse loro: «Questo vi scandalizza? E se vedeste il Figlio dell’uomo salire là dov’era …

fra Damiano Angelucci”Il Cielo sulla terra”

XXI Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (22/08/2021) Vangelo: Gv 6,60-69 Dal Vangelo di Giovanni (6,41-51)In quel tempo, i Giudei si misero a mormorare contro Gesù perché aveva detto: «Io sono il pane disceso dal cielo». E dicevano: «Costui non è forse Gesù, il figlio di Giuseppe? Di lui non conosciamo il padre e la madre? Come …

FRATI DOMENICANI “Noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio”

XXI Domenica del tempo ordinario  Noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio 22 agosto 2021 LETTURE: Gs 24, 1-2.15-17.18; Sal 33; Ef 5, 21-32; Gv 6, 60-69 La XXI domenica del Tempo Ordinario viene a collocarsi all’interno di una continua filigrana leggibile nel vangelo di Giovanni, la quale esprime uno …

don Marco Pozza”Il Dio (cristiano) è un Dio che delude”

XXI Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (22/08/2021) Vangelo: Gv 6,60-69 Non c'è niente al mondo che aiuti a fare selezione come una delusione: «Da quel momento – annota Giovanni - molti dei suoi discepoli tornarono indietro e non andavano più con Lui». L'abbandonarono perchè delusi dall'asprezza delle sue parole: troppo dure, severe, arcigne. Glielo dicono apertamente, mica glielo borbottano …

#PANEQUOTIDIANO, «SIGNORE, DA CHI ANDREMO? TU HAI PAROLE DI VITA ETERNA»

La Liturgia di Domenica 22 Agosto VANGELO (Gv 6,60-69) Commento:Rev. D. Miquel VENQUE i To (Barcelona, Spagna)+ Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, molti dei discepol i di Gesù, dopo aver ascoltato, dissero: «Questa parola è dura! Chi può ascoltarla?».Gesù, sapendo dentro di sé che i suoi discepoli mormoravano riguardo a questo, disse loro: «Questo vi …

DALLA COSTITUZIONE PASTORALE «GAUDIUM ET SPES» SPERANZA IN UN NUOVO MONDO MIGLIORE

Dalla Costituzione pastorale «Gaudium et spes» del Concilio ecumenico Vaticano II sulla Chiesa e il mondo contemporaneo(N. 39)Speranza in un nuovo mondo migliore     Ignoriamo il tempo in cui avranno fine la terra e l'umanità, e non sappiamo il modo con cui saràtrasformato l'universo. Passa certamente l'aspetto di questo mondo, deformato dal peccato. Sappiamo, …