Don Marco Ceccarelli Commento XXVII Domenica Tempo Ordinario “B”

XXVII Domenica Tempo Ordinario “B” – 3 Ottobre 2021I Lettura: Gen 2,18-24II Lettura: Eb 2,9-11Vangelo: Mc 10,2-16 Testi di riferimento: Gen 1,27.31; Dt 24,1-4; Tb 8,6; Pr 2,17; 5,18-23; 18,22; Qo 4,9-12; Sir 17,5;Is 50,1; Ger 3,1.14; Mal 2,14-16; Mt 5,31-32; 11,28-30; 18,3-4; Mc 9,42; Lc 16,18; Rm 7,2-3; 1Cor6,16; 7,4.10-11.13; 11,8-9; Ef 5,28.31-33; 1Tm …

mons.Roberto Brunelli “Il matrimonio come Dio l’ha voluto”

XXVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (03/10/2021) Vangelo: Mc 10,2-16 Il vangelo di oggi (Marco 10,2-16) per la terza domenica di seguito parla dei bambini. Stavolta è per spiegare la logica del regno, in cui tutti sono invitati ad entrare. "Chi non accoglie il regno di Dio come un bambino, non entrerà in esso", dice Gesù. …

ROSSELLA BARZOTTI” Cuori frenati e cuori trasparenti”

XXVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (03/10/2021) Vangelo: Mc 10,2-16 Il brano del vangelo di domenica prossima sembrerebbe volerci mostrare una sorta di segreta congiunzione tra l’uomo adulto, la presenza di Gesù e i bambini. Possiamo rintracciare un ponte virtuale che unisce un atteggiamento adulto, che esige formule per acquisire un buon controllo sulla sua esistenza, …

PANE QUOTIDIANO«VEDRETE IL CIELO APERTO E GLI ANGELI DI DIO SALIRE E SCENDERE SOPRA IL FIGLIO DELL’UOMO»

La Liturgia di Martedi 29 Settembre 2018 VANGELO (Gv 1,47-51) COMMENTO:Cardinale Jorge MEJÍA Archivista e Bibliotecario di S.R. Chiesa (Città del Vaticano, Vaticano)Vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo . + Dal Vangelo secondo GiovanniIn quel tempo, Gesù, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui:«Ecco …

DALLE «OMELIE SUI VANGELI» DI SAN GREGORIO MAGNO”L’APPELLATIVO «ANGELO» DESIGNA L’UFFICIO NON LA NATURA “

Dalle «Omelie sui vangeli» di san Gregorio Magno,papa (Om. 34, 8-9; PL 76, 1250-1251) L’appellativo «angelo» designa l’ufficio,non la natura    È da sapere che il termine «angelo» denota l’ufficio, non la natura. Infatti quei santi spiriti della patria celeste sono sempre spiriti, ma non si possono chiamare sempre angeli, poiché solo allora sono angeli, quando …