Tonino Lasconi”I coraggiosi dell’amore”

XXVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (03/10/2021) Vangelo: Mc 10,2-16 Niente della proposta evangelica è facile, ma niente è utopistico. Annunciare il Vangelo richiede coraggio, a volte anche dentro le chiese, perché può capitare che i presenti (speriamo non tutti...) considerino i messaggi al di fuori del tempo e della storia. Vedi: il porgi l'altra guancia, …

Mons.Nunzio Galantino”Un progetto d’amore, che unisce per la vita”

XXVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (03/10/2021) Vangelo: Mc 10,2-16 La Liturgia della Parola di oggi presenta il tema dell’unione uomodonna sia dal punto di vista teologico (1ª lett.) che ha quello giuridico (Vangelo). Due aspetti strettamente legati tra loro, visto che l’interpretazione teologica fonda le risposte e le precisazioni di Gesù che, poi, devono ispirare …

Don Luciano “L’amore vero”

XXVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (03/10/2021) Vangelo: Mc 10,2-16 [In quel tempo, alcuni farisei si avvicinarono e, per metterlo alla prova, domandavano a Gesù se è lecito a un marito ripudiare la propria moglie. Ma egli rispose loro: «Che cosa vi ha ordinato Mosè?». Dissero: «Mosè ha permesso di scrivere un atto di ripudio e …

don Marco Pozza “In caso di dubbio consultare la casa-madre”

XXVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)  (03/10/2021) Vangelo: Mc 10,2-16 Cristoddio è un gigante di natura. Ancor più dimostra d'esserlo allorquando gli avversari tentano d'ingabbiarlo nelle loro trappole pestifere. La loro preferenza, appena possibile, è sempre in materia d'amore e affini, ossessionati come sono dalla gestione dell'affetto: «E' lecito a un marito ripudiare la propria moglie» chiedono stavolta …

#PANEQUOTIDIANO, «L’UOMO NON DIVIDA QUELLO CHE DIO HA CONGIUNTO»

La Liturgia di Domenica 07 Ottobre 2018 VANGELO (Mc 10,2-16) COMMENTO:Rev. D. Fernando PERALES i Madueño (Terrassa, Barcelona, Spagna) In quel tempo, alcuni farisei si avvicinarono e, per metterlo allaprova, domandavano a Gesù se è lecito a un marito ripudiare la propria moglie. Ma egli rispose loro: «Che cosa vi ha ordinato Mosè?». Dissero: «Mosè …

DALLA «REGOLA PASTORALE» DI SAN GREGORIO MAGNO,”IL PASTORE SIA ACCORTO NEL TACERE, TEMPESTIVO NEL PARLARE”

Dalla «Regola pastorale» di san Gregorio Magno, papa(Lib. 2, 4; PL 77, 30-31)Il pastore sia accorto nel tacere,tempestivo nel parlare     Il pastore sia accorto nel tacere e tempestivo nel parlare, per non dire ciò ch'è doveroso tacere e non passare sotto silenzio ciò che deve essere svelato. Un discorso imprudente trascina nell'errore, così …