fra Damiano Angelucci “La vigilanza degli amici di Dio”

I Domenica di Avvento (Anno C) (28/11/2021) Vangelo: Lc 21,25-28.34-36  In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:«Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà …

Don Paolo Scquizzato Avvento, tempo d’attesa

I Domenica di Avvento (Anno C) (28/11/2021) Vangelo: Lc 21,25-28.34-36  Avvento, tempo d’attesa.Attesa dell’imprevedibile, con “uno sguardo attento, in cui l’anima si svuota di contenuto proprio per accogliere in sé quella realtà che solo così essa vede nel suo aspetto vero” (Simone Weil).Questa attesa-attenzione suppone la fine di ogni nostro pregiudizio, desiderio, libertà da ogni opinione, fine …

Suor Chiara Curzel Con cuore “leggero”

I Domenica di Avvento (Anno C) (28/11/2021) Vangelo: Lc 21,25-28.34-36  Il Vangelo che ci viene proposto in questa prima domenica di Avvento dell’anno C è tratto dal Vangelo di Luca, al capitolo 21, versetti 25-28.34-36. All’inizio di un cammino si ha il desiderio di essere incoraggiati, di rinforzare la fiducia nella possibilità di arrivare alla meta: sole luna …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento PRIMA DOMENICA D’AVVENTO

I Domenica di Avvento (Anno C) (28/11/2021) Vangelo: Lc 21,25-28.34-36  L’Avvento non è attesa del Natale! È non solo semplicistico ed infantile dire così, ma è anche segno di una grande debolezza della fede nella coscienza della Chiesa; l’Avvento culmina nel Natale! L’Avvento è tanto di più: è attesa del Signore che ritorna! Il Natale verrà e …

#PANEQUOTIDIANO, «Vegliate e pregate in ogni momento, perché abbiate la forza di comparire davanti al Figlio dell’uomo»

La Liturgia di Domenica 27/ Novembre 2021 VANGELO (Lc 21,25-28.34-36) COMMENTO:Rev. D. Antoni CAROL i Hostench (Sant Cugat del Vallès, Barcelona, Spagna) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:«Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per ilfragore del mare e dei flutti, mentre …

Dai «Discorsi» di sant’Agostino, “​Cantiamo l’alleluia a Dio che è buono, che ci libera da ogni male”

Dai «Discorsi» di sant'Agostino, vescovo(Disc. 256, 1. 2. 3; PL 38, 1191-1193) ​Cantiamo l'alleluia a Dio che è buono,che ci libera da ogni male    Cantiamo qui l'alleluia, mentre siamo ancora privi di sicurezza, per poterlo cantare un giorno lassù, ormai sicuri. Perché qui siamo nell'ansia e nell'incertezza. E non vorresti che io sia nell'ansia, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: