ENZA RICCIARDI “L’unica parola che resta”

IV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (30/01/2022) Vangelo: Lc 4,21-30 Impleta est. La scrittura è compiuta. Oggi. In auribus vestris. Nei vostri orecchi. Come la figura nell’interpretazione allegorica. Quando è impleta raccoglie, riunisce, ricompone e rinnova tutti i livelli di significato a partire da quello storico-letterale e li porta a compimento. E Cristo è figura impleta di tutta la Scrittura. In … Leggi tutto ENZA RICCIARDI “L’unica parola che resta”

Paolo De Martino “Dio non può essere così”

IV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (30/01/2022) Vangelo: Lc 4,21-30 E’ l’inizio del ministero pubblico di Gesù e Luca mostra quale sarà il filo rosso che legherà la sua missione: rifiuto e incomprensione, fino alla fine, fino ad oggi.Gesù inizia la sua missione apparentemente dal luogo più ospitale, nella sinagoga di Nazareth, il villaggio dove Gesù … Leggi tutto Paolo De Martino “Dio non può essere così”

Don Marco Ceccarelli Commento IV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) 

IV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (30/01/2022) Vangelo: Lc 4,21-30 La seconda lettura. Dopo il capitolo in cui san Paolo ha spiegato ai Corinzi il mistero della Chiesacorpo di Cristo, unico, ma con molte membra, cioè con diversità di carismi, ora, nel capitolo odierno, descrive in cosa consista l’essenza di tutti i carismi e dell’esistenza stessa … Leggi tutto Don Marco Ceccarelli Commento IV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) 

#PANEQUOTIDIANO, «IL SEMINATORE SEMINA LA PAROLA»

La Liturgia di Mercoledi 26 Gennaio 2022 VANGELO (Mc 4,1-20) Commento:Rev. D. Antoni CAROL i Hostench (Sant Cugat del Vallès, Barcelona, Spagna) In quel tempo, Gesù cominciò di nuovo a insegnare lungo il mare. Si riunì attorno a lui una follaenorme, tanto che egli, salito su una barca, si mise a sedere stando in mare, … Leggi tutto #PANEQUOTIDIANO, «IL SEMINATORE SEMINA LA PAROLA»

DALLE «OMELIE» DI SAN GIOVANNI CRISOSTOMO, “HO COMBATTUTO LA BUONA BATTAGLIA”

Dalle «Omelie» di san Giovanni Crisostomo, vescovo(Om. 2, Panegirico di san Paolo; PG 50,480-484)Ho combattuto la buona battaglia    Paolo se ne stava nel carcere come se stesse in cielo e riceveva percosse e ferite più volentieri di coloro che ricevono il palio nelle gare: amava i dolori non meno dei premi, perché stimava gli … Leggi tutto DALLE «OMELIE» DI SAN GIOVANNI CRISOSTOMO, “HO COMBATTUTO LA BUONA BATTAGLIA”