P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento II Domenica di Quaresima (Anno C)

II Domenica di Quaresima (Anno C)  (13/03/2022) Vangelo: Lc 9,28-36 La seconda tappa della quaresima, come ogni anno, ci fa sostare sul Tabor per contemplare il mistero della Trasfigurazione; dopo le tentazioni nel deserto, dopo la vittoria del nuovo Adamo che è Cristo Gesù, ecco il volto “altro” dell’uomo nuovo, un volto che è trasparenza della luce …

P. Gaetano Piccolo S.J. “Il tempo di ri-decidere”

II Domenica di Quaresima (Anno C)  (13/03/2022) Vangelo: Lc 9,28-36 «Sì, proprio Gesù in persona, proprio lui divenne splendente come il sole […]. Ciò ch’è per gli occhi del corpo il sole che vediamo, lo è lui per gli occhi del cuore; ciò ch’è il sole per i corpi, lo è lui per i cuori.  I suoi …

Don Paolo Zamengo “Tracce di luce  sul monte “

II Domenica di Quaresima (Anno C)  (13/03/2022) Vangelo: Lc 9,28-36 Tracce di luce  sul monte “Prese con sè Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse in disparte su un alto monte”. Gesù amava il monte per il desiderio di silenzio, di solitudine e di preghiera. Questa volta  porta con sé tre dei suo discepoli.  Quel giorno il …

don Lucio D’abbraccio “Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!”

II Domenica di Quaresima (Anno C)  (13/03/2022) Vangelo: Lc 9,28-36 Domenica scorsa la liturgia della Parola ci ha presentato Gesù a confronto con la tentazione, faccia a faccia con Satana nella solitudine del deserto. Oggi, invece, la liturgia ci presenta l’episodio della trasfigurazione. Questo episodio è raccontato da tutti i sinottici e la liturgia della seconda domenica …

PANE QUOTIDIANO, «LASCIA LÌ IL TUO DONO DAVANTI ALL’ALTARE, VA’ PRIMA A RICONCILIARTI CON IL TUO FRATELLO»

La Liturgia di Venerdi 11 Marzo 2022 VANGELO (Mt 5,20-26) COMMENTO :Fr. Thomas LANE (Emmitsburg, Maryland, Stati Uniti) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:«Se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli.Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai”; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al …

DALLO «SPECCHIO DELLA CARITÀ» DI SANT’AELREDO,”LA CARITÀ FRATERNA DEVE CONFORMARSI ALL’ESEMPIO DI CRISTO”

Dallo «Specchio della carità» di sant'Aelredo, abate(Lib. 3, 5; PL 195, 582)La carità fraterna deve conformarsi all'esempio di Cristo     Non c'è niente che ci spinga ad amare i nemici, cosa in cui consiste la perfezione dell'amore fraterno, quanto la dolce considerazione di quella ammirabile pazienza per cui egli, «il più bello tra i …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: