Derno Giorgetti “METTIAMO IN DISCUSSIONE LE NOSTRE SICUREZZE”

Domenica 8 maggio - Santa Vergine di Pompei - Anno C IV Domenica di Pasqua (Anno C) (08/05/2022) Vangelo: Gv 10,27-30 Nel versetto precedente Gesù dice ai Giudei: “Ma voi non credete perché non fate parte delle mie pecore” (Gv 10,26). Per “essere di Cristo” e appartenere al suo gregge, bisogna essere “dall’alto”, “dalla verità” e “da …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento IV Domenica di Pasqua (Anno C)

IV Domenica di Pasqua (Anno C) (08/05/2022) Vangelo: Gv 10,27-30 A chi apparteniamo?             Chi ascoltiamo?             L’alternativa è o appartenere a se stessi e ascoltare se stessi, o appartenere a Cristo e ascoltare Lui ... tra questi due poli una gamma di varianti in cui l’appartenenza a se stessi si declina con varie e molteplici consegne a idoli …

Mons.Nunzio Galantino “CON IL BUON PASTORE SULLA VIA DELL’AMORE”

IV Domenica di Pasqua (Anno C) (08/05/2022) Vangelo: Gv 10,27-30 La Liturgia della Parola di questa quarta Domenica di Pasqua prosegue nel suo compito di aiutare i singoli cristiani e l’intera comunità a riconoscersi come discepoli del Signore Risorto. Alla luce della Parola di Dio si rafforza così la consapevolezza della nostra identità di credenti in Cristo, …

Don Paolo Scquizzato OMELIA IV domenica del Tempo di Pasqua. Anno C

IV Domenica di Pasqua (Anno C) (08/05/2022) Vangelo: Gv 10,27-30 «Tuffarci in fondo all’abisso, sia Inferno o Cielo, che importa?per trovare qualcosa di nuovo nel grembo dell’Ignoto» (C. Baudelaire, Il viaggio).La novità è da sempre intesa come un ‘cambiamento radicale’. Un voltare pagina, frantumare l’esistente, sradicare, dissodare, eliminare ciò che è stato, perché qualcosa di nuovo possa …

#PANEQUOTIDIANO, TU HAI PAROLE DI VITA ETERNA»

La Liturgia di Sabato 7 Maggio 2022 VANGELO (Gv 6,60-69) Commento :Rev. D. Jordi PASCUAL i Bancells (Salt, Girona, Spagna)+ Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, molti dei discepoli di Gesù, dopo aver ascoltato, dissero: «Questa parola è dura! Chipuò ascoltarla?».Gesù, sapendo dentro di sé che i suoi discepoli mormoravano riguardo a questo, disse …

DAL «COMMENTO SUL VANGELO DI SAN GIOVANNI» DI SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA,”CRISTO HA DATO IL SUO CORPO PER LA VITA DI TUTTI

Dal «Commento sul vangelo di san Giovanni» di san Cirillo d'Alessandria, vescovo(Lib. 4, 2; PG 73, 563-566)Cristo ha dato il suo corpo per la vita di tutti     Muoio, dice il Signore, per tutti, per vivificare tutti per mezzo mio. Con la mia carne ho redento lacarne di tutti. La morte infatti morrà nella …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: