fra Damiano Angelucci “La bellezza del vivere in Cristo”

Ascensione del Signore (Anno C)  (29/05/2022) Vangelo: Lc 24,46-53 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni. Ed ecco, …

Laura Paladino “Benedetti e inviati a tutte le genti”

Ascensione del Signore (Anno C)  (29/05/2022) Vangelo: Lc 24,46-53 Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i  popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni. Luca 24,46-48 Nella settima domenica del tempo di Pasqua celebriamo …

Mons.Nunzio Galantino “BENEDETTI DA DIO, TESTIMONI DEL SUO PERDONO”

Ascensione del Signore (Anno C)  (29/05/2022) Vangelo: Lc 24,46-53 Celebriamo oggi l’Ascensione del Signore. Sia la prima lettura che il Vangelo narrano questo evento, da non interpretare come il lieto fine di una storia che s’era messa male, ma come momento essenziale e decisivo per la prima comunità: l’inizio di un tempo nuovo, in cui il gruppo …

Battista Borsato “Pensare al cielo o alla terra? “

Ascensione del Signore (Anno C)  (29/05/2022) Vangelo: Lc 24,46-53 Gesù disse loro: “Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni. Ed ecco, io mando su di voi …

#PANEQUOTIDIANO, «SONO USCITO DAL PADRE E VADO AL PADRE»

La Liturgia di Sabato 28 Maggio 2022 VANGELO (Gv 16,23-28) Commento:Rev. D. Xavier ROMERO i Galdeano (Cervera, Lleida, Spagna) + Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:«In verità, in verità io vi dico: se chiederete qualche cosa al Padre nel mio nome, egli ve la darà. Finora non avete chiesto nulla nel …

DALLE «OMELIE SUL CANTICO DEI CANTICI» DI SAN GREGORIO DI NISSA,”LA GLORIA CHE HAI DATO A ME L’HO DATA AD ESSI”

Dalle «Omelie sul Cantico dei cantici» di san Gregorio di Nissa, vescovo(Om. 15; PG 44, 1115-1118)La gloria che hai dato a me l'ho data ad essi     Se davvero l'amore riesce ad eliminare la paura e questa si trasforma in amore, allora si scoprirà che ciò che salva è proprio l'unità. La salvezza sta …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: