Derno Giorgetti “L’OSTIA SI TINGE DI ROSSO OGGI COME AI PRIMI TEMPI”

Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (Anno C) (19/06/2022) Vangelo: Lc 9,11-17 Della lunga sezione dei pani - Mc 6,30-8,26 - troviamo in Luca soltanto il miracolo della moltiplicazione dei pani: un miracolo che dovrebbe essere normale fra di noi, prima di tutto, noi che siamo “fratelli”. La relazione fra la condivisione del pane e l’Eucaristia è … Leggi tutto Derno Giorgetti “L’OSTIA SI TINGE DI ROSSO OGGI COME AI PRIMI TEMPI”

don Lucio D’abbraccio “Fate questo in memoria di me!”

Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (Anno C) (19/06/2022) Vangelo: Lc 9,11-17 Celebriamo oggi la festa del SS. Corpo e Sangue del Signore. Questa solennità è strettamente collegata ai giorni del Giovedì santo e della Pasqua, che sono le feste eucaristiche per eccellenza. La solennità del Corpus Domini nacque nel 1247 nella Diocesi di Liegi, in Belgio, … Leggi tutto don Lucio D’abbraccio “Fate questo in memoria di me!”

Don Paolo Zamengo “

Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (Anno C) (19/06/2022) Vangelo: Lc 9,11-17 Gesù si imbatte  nell’insaziabile fame di vita della folla. Il suo riposo non è il nostro “chiuso per ferie”. Gesù si lascia cercare, quasi assediare, sempre attento alle necessità dei poveri, pronto a donarsi, contento di donarsi.  E’ così attento e coinvolto da non accorgersi … Leggi tutto Don Paolo Zamengo “

#PANEQUOTIDIANO, «PREGANDO, NON SPRECATE PAROLE PERCHÉ IL PADRE VOSTRO SA DI QUALI COSE AVETE BISOGNO»

La Liturgia di Martedi 16 Febbraio 2022 VANGELO (Mt 6,7-15) Commento :Rev. D. Emili MARLÉS i Romeu(Sant Cugat del Vallès, Barcelona, Spagna) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:«Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Nonsiate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di … Leggi tutto #PANEQUOTIDIANO, «PREGANDO, NON SPRECATE PAROLE PERCHÉ IL PADRE VOSTRO SA DI QUALI COSE AVETE BISOGNO»

DAL TRATTATO «SUL PADRE NOSTRO» DI SAN CIPRIANO”DOPO IL CIBO, SI CHIEDE IL PERDONO DEL PECCATO”

Dal trattato «Sul Padre nostro» di san Cipriano, vescovo e martire(Nn. 18. 22; CSEL 3, 280-281, 283-284)Dopo il cibo, si chiede il perdono del peccato     Dicendo la preghiera del Signore, noi chiediamo: «Dacci oggi il nostro pane quotidiano». Ciò puòessere inteso sia in senso spirituale che in senso materiale, poiché l'uno e l'altro … Leggi tutto DAL TRATTATO «SUL PADRE NOSTRO» DI SAN CIPRIANO”DOPO IL CIBO, SI CHIEDE IL PERDONO DEL PECCATO”