PADRE RANIERO CANTALAMESSA, “VEGLIATE E STATE PRONTI”

XIX Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (07/08/2022) Vangelo: Lc 12,32-48  Dopo avere, nel Vangelo di domenica scorsa, istruito i discepoli sul corretto uso delle cose, nel branoevangelico di questa domenica Gesù li esorta sul corretto uso del tempo. Siamo davanti a una serie di immagini e parabole con cui Gesù esorta alla vigilanza nell'attesa del suo … Leggi tutto PADRE RANIERO CANTALAMESSA, “VEGLIATE E STATE PRONTI”

Figlie della Chiesa Lectio XIX Domenica del Tempo Ordinario

XIX Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (07/08/2022) Vangelo: Lc 12,32-48  I primi tre versetti che la liturgia di oggi ci propone sono in realtà la conclusione di un lungo discorso sapienziale che Luca ha svolto in precedenza. In essi risulta evidente la centralità del termine “elemosina”. Questo termine può avere diversi significati: Giovanni Crisostomo identificava l’elemosina … Leggi tutto Figlie della Chiesa Lectio XIX Domenica del Tempo Ordinario

don lucio d’abbraccio”Vegliate e tenetevi pronti!”

XIX Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (07/08/2022) Vangelo: Lc 12,32-48  «Non temere, piccolo gregge»! Le parole di Gesù con cui si apre il vangelo odierno, sono un invito alla fiducia. Oggi nel mondo c’è tanta cattiveria, falsità, egoismo, ipocrisia e, spesso, il vero cristiano è sfiduciato. Però, questa espressione del Signore significa: «State tranquilli, non spaventatevi, … Leggi tutto don lucio d’abbraccio”Vegliate e tenetevi pronti!”

#PANEQUOTIDIANO, SIGNORE, SE SEI TU, COMANDAMI DI VENIRE VERSO DI TE SULLE ACQUE»

La Liturgia di Martedi 2 Agosto 2022 VANGELO (Mt 14,22-36) Commento:Fray Lluc TORCAL Monje del Monasterio de Sta. Mª de Poblet (Santa Maria de Poblet, Tarragona, Spagna) + Dal Vangelo secondo Matteo [Dopo che la folla ebbe mangiato], subito Gesù costrinse i discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, finché non avesse congedato … Leggi tutto #PANEQUOTIDIANO, SIGNORE, SE SEI TU, COMANDAMI DI VENIRE VERSO DI TE SULLE ACQUE»

DALLA «LETTERA», DETTA DI BARNABA”UNA NUOVA CREAZIONE”

Dalla «Lettera», detta di Barnaba(Capp. 5, 1-8; 6, 11-16; Funk, 1, 13-15. 19-21)Una nuova creazione     Il Signore accettò di dare il suo corpo alla morte, perché ci fossero rimessi i peccati e fossimo santificati mediante il lavacro del suo sangue. Di lui infatti è stato scritto: Egli è stato trafitto per i nostri … Leggi tutto DALLA «LETTERA», DETTA DI BARNABA”UNA NUOVA CREAZIONE”