don Lucio D’abbraccio “Il Padre misericordioso!don Lucio D’abbraccio”

XXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (11/09/2022) Vangelo: Lc 15,1-32 Ascoltiamo oggi il capitolo quindicesimo del vangelo di Luca, in cui Gesù narra le tre parabole della misericordia di Dio: quella della pecora perduta e ritrovata; quella della moneta perduta e ritrovata; quella del figlio perduto e ritrovato, la cosiddetta parabola del «figliol prodigo» o, meglio, …

padre Ermes Ronchi L’amore non è giusto ma divina «follia»padre Ermes Ronchi

XXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (11/09/2022) Vangelo: Lc 15,1-32 In quel tempo (...) disse ancora: «Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: “Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta”. Ed egli divise tra loro le sue sostanze. Pochi giorni dopo, il figlio più giovane, raccolte tutte le …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento XXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)

XXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (11/09/2022) Vangelo: Lc 15,1-32 Siamo un popolo di dura cervice: incapaci di chinare il capo, incapaci di obbedienza. «Di dura cervice»: così il Signore definisce il popolo che aveva fatto uscire dall’Egitto e che, stancatosi del faticoso cammino verso la libertà, ha voluto un dio visibile e toccabile cui affidarsi, …

P. Gaetano Piccolo S.J. Commento XXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) 

XXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)  (11/09/2022) Vangelo: Lc 15,1-32 «Mi sono assiso cadendo in miseria, sono risorto desiderando il tuo pane. […]  Ero partito per un luogo lontano, ma c’è forse un luogo dove non si trovi colui che avevo abbandonato?», Sant’Agostino, Esposizione sul Salmo 138,5 Perdersi Nella vita capita di perdersi. Ci perdiamo perché siamo …

#PANEQUOTIDIANO,«OGNUNO, CHE SIA BEN PREPARATO, SARÀ COME IL SUO MAESTRO»

Venerdì, XXIII settimana del Tempo Ordinario VANGELO (Lc 6,39-42) Commento:Rev. D. Antoni CAROL i Hostench (Sant Cugat del Vallès, Barcelona, Spagna) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:«Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che …

DAI «DISCORSI» DEL BEATO ISACCO,”CRISTO NON VUOLE PERDONARE NULLA SENZA LA CHIESA

Dai «Discorsi» del beato Isacco, abate del monastero della Stella(Disc. 11; PL 194, 1728-1729)Cristo non vuole perdonare nulla senza la Chiesa     Due sono le cose che sono riservate a Dio solo: l'onore della confessione e il potere dellaremissione. A lui noi dobbiamo fare la nostra confessione; da lui dobbiamo aspettarci la remissione. A …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: