Don Paolo Zamengo “La predica dell’amministratore disonesto”

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) (18/09/2022) Vangelo: Lc 16,1-13 La parabola dell'amministratore disonesto e astuto ci creaqualche imbarazzo. È la storia di un consigliere delegatocorrotto che non esita a falsificare i bilanci pur di salvare lasua poltrona. Sembra cronaca di oggi. Gesù non ama la corruzione e non esalta gli imbrogli. Dio non può lodare …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) 

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) (18/09/2022) Vangelo: Lc 16,1-13 I testi della Scrittura di questa domenica ci conducono ad una riflessione davvero essenziale per poter, non dico essere uomini del Regno, ma addirittura poter parlare di Regno di Dio. È così: non si può neanche parlare di Regno di Dio se non si affronta il …

padre Ermes Ronchi La vera ricchezza «è farsi degli amici»

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) (18/09/2022) Vangelo: Lc 16,1-13 Un'altra parabola dal finale spiazzante: il truffato loda il suo truffatore. La lode del signore però ha un bersaglio preciso, non si riferisce alla disonestà dell'amministratore, ma alla sua scaltrezza (lodò quell'uomo perché aveva agito con scaltrezza). Ha saputo fermarsi a pensare (disse tra sé: cosa …

P. Gaetano Piccolo S.J. Commento XXV Domenica del Tempo Ordinario – Anno

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) (18/09/2022) Vangelo: Lc 16,1-13 «Anche se ti sorride la prosperità del secolo, non fidarti del mare, neppure quando è in bonaccia. Se le ricchezze affluiscono e abbondano, calpestale e aggrappati al tuo Dio. Perché, se le terrai sotto i piedi e ti terrai aggrappato a lui, non cadrai quando ti …

#PANEQUOTIDIANO, «GESÙ SE NE ANDAVA PER CITTÀ E VILLAGGI, PREDICANDO E ANNUNCIANDO LA BUONA NOTIZIA DEL REGNO DI DIO»

La Liturgia di Venerdi 16 Settembre 2022  VANGELO (Lc 8,1-3) Commento:Rev. D. Jordi PASCUAL i Bancells (Salt, Girona, Spagna) In quel tempo, Gesù se ne andava per città e villaggi, predicando e annunciando la buona notizia delregno di Dio.C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da …

DALLE «LETTERE» DI SAN CIPRIANO, VESCOVO”FEDE PRONTA E INCROLLABILE”

Dalle «Lettere» di san Cipriano, vescovo e martire(Lett. 60, 1-2. 5; CSEL, 3, 691-692. 694-695)Fede pronta e incrollabile     Cipriano a Cornelio, fratello nell'episcopato.    Siamo a conoscenza, fratello carissimo, della tua fede, della tua fortezza e della tua apertatestimonianza. Tutto ciò è di grande onore per te e a me arreca tanta gioia …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: