Don Luciano “Denaro, strumento o idolo?”

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) (18/09/2022) Vangelo: Lc 16,1-13 Commento La vita terrena rappresenta un tempo di prova, di allenamento, in cui, come in una palestra, Dio ci affida degli esercizi per preparaci a qualcosa di più grande. Tra gli esercizi terreni rientra anche l’uso delle ricchezze di questo mondo, importanti per vivere, per avere …

Laura Paladino “Chiamati a scegliere chi servire”

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) (18/09/2022) Vangelo: Lc 16,1-13 In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:«Chi è fedele in cose di poco conto, è fedele anche in cose importanti; e chi è disonesto in cose di poco conto, è disonesto anche in cose importanti. Se non siete stati fedeli nella ricchezza disonesta, chi vi …

don Sandro De Gasperi “Amici con la ricchezza disonesta”

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) (18/09/2022) Vangelo: Lc 16,1-13 I mezzi di comunicazione sono spesso occupati da notizie circa truffe, frodi e uso disinvolto del denaro altrui: l’antico motto latino “Pecunia non olet” (il denaro non puzza, per sottolineare che il denaro può essere usato senza troppo riguardo a chi lo possiede perché, appunto, non ha odore) …

fra Damiano Angelucci “Una “povera” via di salvezza”

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C) (18/09/2022) Vangelo: Lc 16,1-13 In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli:«Chi è fedele in cose di poco conto, è fedele anche in cose importanti; e chi è disonesto in cose di poco conto, è disonesto anche in cose importanti. Se dunque non siete stati fedeli nella ricchezza disonesta, chi vi …

#PANEQUOTIDIANO, «NON POTETE SERVIRE DIO E LA RICCHEZZA»

La Liturgia di Domenica 18 Settembre 2022 VANGELO (Lc 16,1-13) Commento:Rev. D. Joan MARQUÉS i Suriñach (Vilamarí, Girona, Spagna) In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli:«Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi.Lo chiamò e gli disse: “Che cosa sento dire di te? Rendi conto della …

DAL «DISCORSO SUI PASTORI» DI SANT’AGOSTINO,” I CRISTIANI DEBOLI”

Dal «Discorso sui pastori» di sant'Agostino, vescovo(Disc. 46, 13; CCL 41, 539-540)I cristiani deboli     Dice il Signore: «Non avete reso la forza alle pecore deboli, non avete curato le inferme» (Ez 34, 4).    Parla ai cattivi pastori, ai falsi pastori, ai pastori che cercano i loro interessi, non quelli di Gesù Cristo, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: