P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento II Domenica Tempo Ordinario – anno B – 2021

SECONDA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO 1Sam 3,3b-10.19; Sal 39; 1Cor 6,13c-15a.17-20; Gv 1,35-42 Al centro della riflessione di questa domenica c’è un tema sul quale è bene che la Chiesa rifletta profondamente ed in modo nuovo e non appiattente: il tema della vocazione.                    Un tema che certamente riguarda tutti gli uomini e tutti …

P. Fabrizio Cristarella Orestano BATTESIMO DEL SIGNORE

BATTESIMO DEL SIGNORE Is 55,1-11; Cantico da Is 12,2-6; 1Gv 5,1-9; Mc 1,7-11 Il tempo liturgico del Natale si conclude con questa festa del Battesimo di Gesù, una festa che ci orienta al compimento pieno di ciò che nelle liturgie natalizie abbiamo già contemplato con stupore e con gioia: un Dio che si compromette senza …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Che grande solennità l’Epifania del Signore!

EPIFANIA DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTOIs 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3a.5-6; Mt 2,1-12Che grande solennità l’Epifania del Signore!             Grande perché somma in sé una quantità straordinaria di temi e di verità che ci vengono incontro a completamento e a pienezza della contemplazione del Mistero dell’Incarnazione che a Natale abbiamo celebrato.             Scriveva San Leone …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento SECONDA DOMENICA DOPO NATALE

SECONDA DOMENICA DOPO NATALESir 24,1-4.12-16; Sal 147; Ef 1,3-6.15-18; Gv 1, 1-18 C’è oggi nella liturgia uno sguardo che cerca di portarci oltre il tempo, nell’eterno di Dio, in quell’ in principio da cui tutto prese vita.             Il mistero dell’Incarnazione non ha radici verso il basso della storia ma ha radici in alto, verso …

P. Fabrizio Cristarella Orestano”SANTA FAMIGLIA”

Commento al Vangelo della domenica della santa Famiglia Anno B Subito dopo il Natale la liturgia ci presenta in questa domenica la Santa Famiglia; una celebrazione che potrebbe facilmente cadere nel moralismo e nella melensa ripetizione di stereotipi e di esemplarità forzate…dico “forzate” perché in verità questa Famiglia non è per nulla simile alle nostre famiglie: …

P. Fabrizio Cristarella Orestano”NATALE DEL SIGNORE”

NATALE DEL SIGNORENotte: Is 9,1-3.5-6; Sal 95; Tt 2, 11-14; Lc 2, 1-14Aurora: Is 62, 11-12; Sal 96; Tt 3, 4-7; Lc 2, 15-20Giorno: Is 52, 7-10; Sal 97; Eb 1, 1-6; Gv 1, 1-18          Natale è giorno di luce, è giorno di gioia radicale e profonda, lo è perché il Natale ci dice che …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento IV Domenica di Avvento

QUARTA DOMENICA DI AVVENTO2 Sam 7,1-5.8b-12.14a.16; Sal 88; Rm 16,25-27; Lc 1,26-38  Al termine dell’Avvento, in quest’ultima domenica del ciclo B, le letture bibliche ci riportano davvero al cuore della celebrazione di questo straordinario tempo liturgico così spesso tanto travisato e depauperato: non un tempo di preparazione al Natale, come già dicevamo, ma un tempo …

P. Fabrizio Cristarella Orestano COMMENTO TERZA DOMENICA DI AVVENTO

III Domenica di Avvento (Anno B) - Gaudete (13/12/2020)  L’Avvento certo è tempo di attesa ma di un’attesa nella gioia...siamo alla domenica Gaudete, detta così dall’incipit dell’Antifona di ingresso tratta dalla Lettera ai cristiani di Filippi di Paolo: «Rallegratevi sempre nel Signore, ve lo ripeto, rallegratevi» (cfr Fil 4,4-5), e tutto è pervaso da questo senso …

P. Fabrizio Cristarella Orestano”IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA”

IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA Gen 3, 9-15.20; Sal 97; Ef 1, 3-6.11-12; Lc 1, 26-38 Appena iniziato l’Avvento, oggi la Chiesa sosta a fissare lo sguardo sulla Figlia di Sion, su Maria, il “terreno” umanissimo di questo Avvento di Dio. Un “terreno” che la fede della Chiesa ha riconosciuto immacolato “per grazia” e non per merito, …

P. Fabrizio Cristarella Orestano”C’è stata un’ora nella storia in cui è iniziato l’Evangelo!”

SECONDA DOMENICA DI AVVENTOIs 40, 1-5.9-11; Sal 84; 2Pt 3, 8-14; Mc 1, 1-8C’è stata un’ora nella storia in cui è iniziato l’Evangelo!             C’è un’ora in cui è apparso l’Evangelo … è un’ora dolce e solenne in cui c’è un “principio”… così Marco apre il suo scritto: «Principio dell’evangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio».                         …

P. Fabrizio Cristarella Orestano omelia 1ª Domenica di Avvento – Anno B

PRIMA DOMENICA DI AVVENTOIs 63,16b-17.19b; 64,2-7; Sal 79; 1 Cor 1,3-9; Mc 13,33-37 Inizia l’Avvento … tempo di particolarissima intensità per chi, discepolo del Signore Gesù, lo sia per davvero perché ne attende il ritorno!             Essere discepoli, infatti, non è solo assumere uno stile di vita, una morale o dei contenuti di fede, essere …

P. Fabrizio Cristarella Orestano”CRISTO RE”

TRENTAQUATTRESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIOCRISTO REEz 34, 11-12.15-17; Sal 22; 1Cor 15, 20.26.28; Mt 25 31-46  Questa solennità nell’ultima domenica dell’anno liturgico fu voluta da Papa Pio XI nel 1925; il Papa fu spinto a creare questa festa da molteplici riflessioni e non ultima da quella di voler rendere relative le suggestioni dei regimi che …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento TRENTATREESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Illustrazione della parabola dei talenti in una Bibbia inglese dei primi del ‘900 TRENTATREESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Pr 31, 10-13.19-20.30-31; Sal 127; 1Ts 5, 1-6; Mt 25, 14-30 Prima di entrare nel racconto della Passione, Matteo pone sulle labbra di Gesù un grande discorso, l’ultimo dei cinque con cui articola tutta la struttura del …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento TRENTADUESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Cattedrale di Strasburgo, Portale delle vergini sagge e delle vergini stolte (secolo XIII). (Le sagge sono rappresentate accanto a Gesù mentre le stolte cedono alle lusinghe del tentatore. Tutte le vergini indossano il cerchio di verginità secondo i dettami della moda del 1200.Da notare che sotto il mantello il tentatore nasconde rospi e serpi). TRENTADUESIMA DOMENICA DEL TEMPO …

P. Fabrizio Cristarella Orestano”TUTTI I SANTI”

Ap 7, 2-4.9-14; Sal 23; 1Gv 3, 1-13; Mt 5, 1-12 La solennità di oggi dilata la nostra speranza perché oggi è festa di grazia! I santi non sono gli eroi che sono riusciti in un’impresa impossibile ai più! Non sono le rare eccezioni di uomini particolarmente bravi e dotati … i santi non sono …

P. Fabrizio Cristarella Orestano COMMENTO TRENTESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Cristoforo De Predis (1440-1486): Il comandamento più grande; Miniatura. Secolo XV TRENTESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Es 22, 20-26; Sal 17; 1Ts 1, 5c-10; Mt 22, 34-40 L’uomo ha due tendenze fondamentali e queste due tendenze permeano anche l’animo cristiano: la tendenza “religiosa” che accentua il primato di Dio, e dunque la dimensione della preghiera, dell’interiorità …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

VENTINOVESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIOIs 45,1. 4-6; Sal 95; 1Ts 1, 1-5b; Mt 22, 15-21  La domanda che è posta a Gesù in questo celeberrimo passo dell’Evangelo, un passo usato ed abusato in mille modi, è una domanda ambigua e fatta certo in malafede: È lecito pagare il tributo a Cesare? Una domanda trabocchetto: se Gesù avesse risposto …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento XXVIII Domenica del Tempo Ordinario

VENTOTTESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIOIs 25, 6-10; Sal 22; Fil 4, 12-14.19-20; Mt 22. 1-14 La parabola del banchetto nuziale chiude il trittico di parabole con cui Gesù dice le parole dure e salutari dell’Evangelo a chi, chiuso nelle proprie sicurezze, non riesce a fidarsi dell’assoluta alterità della sua autorità e delle vie di Dio così diverse dalle nostre; …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento VENTISETTESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

OMELIE MONASTERO DI RUVIANO - VENTISETTESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Gesù continua a parlare in paraboleper tutti quelli che hanno preso le distanze dal Regno, perché non hanno avuto il coraggio e l’onestà di cessare di nascondersi dietro il proprio io (quell’ egò terribile del figlio che dice sì  e poi non va nella vigna! (cfr Mt 21,30), o non hanno avuto …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento XXVI Domenica del Tempo Ordinario

VENTISEIESIMA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Ez 18, 25-28; Sal 24; Fil 2, 1-11; Mt 21, 28-32 La parabola dei due figli. Una pagina splendida per la sua sobrietà, un racconto scarno ed efficace, una parola che vuole “graffiare” le placide sicurezze degli interlocutori di Gesù che gli avevano domandato con quale autorità compiva gesti come quello di scacciare …