DAL «COMMENTO SUL VANGELO DI GIOVANNI» DI SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA, “LO SPIRITO È VINCOLO DI UNITÀ NEL CORPO MISTICO DI CRISTO”

Dal «Commento sul vangelo di Giovanni» di san Cirillo d'Alessandria, vescovo(Lib. 11, 11; PG 74, 559-562)Lo Spirito è vincolo di unità nel corpo mistico di Cristo     Secondo san Paolo quanti comunichiamo alla santa umanità del Cristo, veniamo a formare un sol corpo con lui. Presenta così questo mistero di amore: «Esso non è … Leggi tutto DAL «COMMENTO SUL VANGELO DI GIOVANNI» DI SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA, “LO SPIRITO È VINCOLO DI UNITÀ NEL CORPO MISTICO DI CRISTO”

DAL TRATTATO «SULLA TRINITÀ» DI DIDIMO DI ALESSANDRIA”LO SPIRITO SANTO CI RINNOVA NEL BATTESIMO”

Dal trattato «Sulla Trinità» di Didimo di Alessandria.(Lib. 2, 12; PG 39, 667-674)Lo Spirito Santo ci rinnova nel battesimo     Lo Spirito Santo, che è Dio insieme col Padre e col Figlio, ci rinnova nel battesimo, e dal nostro stato di imperfezione ci riporta alla primitiva bellezza e ci riempie della sua grazia, tanto … Leggi tutto DAL TRATTATO «SULLA TRINITÀ» DI DIDIMO DI ALESSANDRIA”LO SPIRITO SANTO CI RINNOVA NEL BATTESIMO”

DAL «COMMENTO SULLA SECONDA LETTERA AI CORINZI» DI SAN CIRILLO DI ALESSANDRIA,”DIO CI HA RICONCILIATI PER MEZZO DI CRISTO”

Dal «Commento sulla seconda lettera ai Corinzi» di san Cirillo di Alessandria, vescovo(Cap. 5, 5 - 6; PG 74, 942-943)Dio ci ha riconciliati per mezzo di Cristoe ci ha affidato il ministero della riconciliazione    Chi ha il pegno dello Spirito e possiede la speranza della risurrezione, tiene come già presente ciò che aspetta e … Leggi tutto DAL «COMMENTO SULLA SECONDA LETTERA AI CORINZI» DI SAN CIRILLO DI ALESSANDRIA,”DIO CI HA RICONCILIATI PER MEZZO DI CRISTO”

DAI «COMMENTI SUI SALMI» DI SANT’AGOSTINO,”L’ALLELUIA PASQUALE”

Dai «Commenti sui salmi» di sant'Agostino, vescovo(Sal. 148, 1-2; CCL 40, 2165-2166)L'alleluia pasquale    La meditazione della nostra vita presente deve svolgersi nella lode del Signore, perché l'eterna felicità della nostra vita futura consisterà nella lode di Dio; e nessuno sarà atto alla vita futura, se ora non si sarà preparato. Perciò lodiamo Dio adesso, … Leggi tutto DAI «COMMENTI SUI SALMI» DI SANT’AGOSTINO,”L’ALLELUIA PASQUALE”

DAI «DISCORSI» DEL BEATO ISACCO, ABATE DEL MONASTERO DELLA STELLA”PRIMOGENITO TRA MOLTI FRATELLI”

Dai «Discorsi» del beato Isacco, abate del monastero della Stella(Disc. 42; PL 194, 1831-1832)Primogenito tra molti fratelli     Come il capo e il corpo formano un unico uomo, così il Figlio della Vergine e le sue membra elette costituiscono un solo uomo e l'unico Figlio dell'uomo. Secondo la Scrittura il Cristo totale e integrale … Leggi tutto DAI «DISCORSI» DEL BEATO ISACCO, ABATE DEL MONASTERO DELLA STELLA”PRIMOGENITO TRA MOLTI FRATELLI”

DAI «TRATTATI» DI SAN GAUDENZIO DI BRESCIA,”L’EUCARISTIA, PASQUA DEL SIGNORE”

Dai «Trattati» di san Gaudenzio di Brescia, vescovo(Tratt. 2; CSL 68, 26. 29-30)L'Eucaristia, Pasqua del Signore     Cristo è lui solo che è morto per tutti. È lui il medesimo che si trova nel sacramento del pane e del vino anche se sono molte le assemblee nelle quali si riunisce la Chiesa. È il … Leggi tutto DAI «TRATTATI» DI SAN GAUDENZIO DI BRESCIA,”L’EUCARISTIA, PASQUA DEL SIGNORE”

DALLA «LETTERA A DIOGNETO»I CRISTIANI NEL MONDO

Dalla «Lettera a Diogneto»(Capp. 5-6; Funk, pp. 397-401)I cristiani nel mondo     I cristiani non si differenziano dal resto degli uomini né per territorio, né per lingua, né per consuetudini di vita. Infatti non abitano città particolari, né usano di un qualche strano linguaggio, né conducono uno speciale genere di vita. La loro dottrina … Leggi tutto DALLA «LETTERA A DIOGNETO»I CRISTIANI NEL MONDO

DAL «COMMENTO SUL VANGELO DI GIOVANNI» DI SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA,”IO SONO LA VITE, VOI I TRALCI”

Dal «Commento sul vangelo di Giovanni» di san Cirillo d'Alessandria, vescovo(Lib. 10, 2; PG 74, 331-334)Io sono la vite, voi i tralci     Il Signore dice di se stesso di essere la vite, volendo mostrare la necessità che noi siamo radicatinel suo amore, e il vantaggio che a noi proviene dall'essere uniti a lui. … Leggi tutto DAL «COMMENTO SUL VANGELO DI GIOVANNI» DI SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA,”IO SONO LA VITE, VOI I TRALCI”

DAI «DISCORSI» DI SAN GREGORIO DI NISSA,”PRIMOGENITO DELLA NUOVA CREAZIONE”

Dai «Discorsi» di san Gregorio di Nissa, vescovo(Disc. sulla risurrezione di Cristo, 1; PG 46, 603-606. 626-627)Primogenito della nuova creazione     È venuto il regno della vita ed è stato distrutto il dominio della morte. Una diversa generazione è apparsa, e una vita diversa e un diverso modo di vivere. La nostra stessa natura … Leggi tutto DAI «DISCORSI» DI SAN GREGORIO DI NISSA,”PRIMOGENITO DELLA NUOVA CREAZIONE”

DAI «DISCORSI» DI SAN MASSIMO DI TORINO, “CRISTO È LUCE”

Dai «Discorsi» di san Massimo di Torino, vescovo(Disc. 53, 1-2. 4; CCL 23, 214-216)Cristo è luce     La risurrezione di Cristo apre l'inferno. I neofiti della Chiesa rinnovano la terra. Lo Spirito Santo dischiude i cieli. L'inferno, ormai spalancato, restituisce i morti. La terra rinnovata rifiorisce dei suoi risorti. Il cielo dischiuso accoglie quanti … Leggi tutto DAI «DISCORSI» DI SAN MASSIMO DI TORINO, “CRISTO È LUCE”

DALLE «OMELIE SUGLI ATTI DEGLI APOSTOLI» DI SAN GIOVANNI CRISOSTOMO,”MOSTRACI, SIGNORE, CHI HAI DESIGNATO”

Dalle «Omelie sugli Atti degli Apostoli» di san Giovanni Crisostomo, vescovo(Om. 3, 1.2. 3; PG 60, 33-36, 38)Mostraci, Signore, chi hai designato     «In quei giorni, Pietro si alzò in mezzo ai fratelli e disse ...» (At 1, 15). Dato che era il più zelante egli era stato affidato da Cristo il gregge, e … Leggi tutto DALLE «OMELIE SUGLI ATTI DEGLI APOSTOLI» DI SAN GIOVANNI CRISOSTOMO,”MOSTRACI, SIGNORE, CHI HAI DESIGNATO”

DALLA «LETTERA AI CORINZI» DI SAN CLEMENTE I,”MOLTE SONO LE MEMBRA, UNO IL CORPO”

Dalla «Lettera ai Corinzi» di san Clemente I, papa(Capp. 36, 1-2; 37-38; Funk, 1, 145-149)Molte sono le membra, uno il corpo    Carissimi, la via, in cui trovare la salvezza, è Gesù Cristo, sacerdote del nostro sacrificio, difensore e sostegno della nostra debolezza.    Per mezzo di lui possiamo guardare l'altezza dei cieli, per lui … Leggi tutto DALLA «LETTERA AI CORINZI» DI SAN CLEMENTE I,”MOLTE SONO LE MEMBRA, UNO IL CORPO”

DAI «TRATTATI SU GIOVANNI» DI SANT’AGOSTINO, “IL COMANDAMENTO NUOVO”

Dai «Trattati su Giovanni» di sant'Agostino, vescovo(Tratt. 65, 1-3; CCL 36, 490-492)Il comandamento nuovo     Il Signore Gesù afferma che dà un nuovo comandamento ai suoi discepoli, cioè che si amino reciprocamente: «Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri» (Gv 13, 34).    Ma questo comandamento non esisteva già … Leggi tutto DAI «TRATTATI SU GIOVANNI» DI SANT’AGOSTINO, “IL COMANDAMENTO NUOVO”

DAL TRATTATO «SULLA TRINITÀ» DI SANT’ILARIO,”LA NATURALE UNITÀ DEI FEDELI IN DIO MEDIANTE L’INCARNAZIONE DEL VERBO E IL SACRAMENTO DELL’EUCARISTIA”

Dal trattato «Sulla Trinità» di sant'Ilario, vescovo(Lib. 8, 13-16; PL 10, 246-249)La naturale unità dei fedeli in Diomediante l'incarnazione del Verboe il sacramento dell'Eucaristia     È indubitabile che il Verbo si è fatto carne (cfr. Gv 1, 14) e che noi con il cibo eucaristico riceviamo il Verbo fatto carne. Perciò come non si … Leggi tutto DAL TRATTATO «SULLA TRINITÀ» DI SANT’ILARIO,”LA NATURALE UNITÀ DEI FEDELI IN DIO MEDIANTE L’INCARNAZIONE DEL VERBO E IL SACRAMENTO DELL’EUCARISTIA”

DAI «DISCORSI» DI SAN PIETRO CRISOLOGO,”SII SACRIFICIO E SACERDOTE DI DIO”

Dai «Discorsi» di san Pietro Crisologo, vescovo(Disc. 108; PL 52, 499-500)Sii sacrificio e sacerdote di Dio     Vi prego per la misericordia di Dio (cfr. Rm 12, 1). È Paolo che chiede, anzi è Dio per mezzo diPaolo che chiede, perché vuole essere più amato che temuto. Dio chiede perché vuol essere non tanto … Leggi tutto DAI «DISCORSI» DI SAN PIETRO CRISOLOGO,”SII SACRIFICIO E SACERDOTE DI DIO”

DAL LIBRO «SU LO SPIRITO SANTO» DI SAN BASILIO MAGNO”LO SPIRITO DÀ LA VITA”

Dal libro «Su lo Spirito Santo» di san Basilio Magno, vescovo (Cap. 15, 35-36; PG 32, 130-131) Lo Spirito dà la vita     Il Signore, che governa la nostra vita, ha istituito per noi il patto del battesimo, espressione sia della morte che della vita. L'acqua dà l'immagine della morte, lo Spirito invece ci … Leggi tutto DAL LIBRO «SU LO SPIRITO SANTO» DI SAN BASILIO MAGNO”LO SPIRITO DÀ LA VITA”

DALLE «OMELIE SUI VANGELI» DI SAN GREGORIO MAGNO”CRISTO, BUON PASTORE”

Dalle «Omelie sui vangeli» di san Gregorio Magno papa(Om. 14, 3-6; PL 76, 1129-1130)Cristo, buon Pastore     «Io sono il buon Pastore; conosco le mie pecore», cioè le amo, «e le mie pecore conoscono me» (Gv 10, 14). Come a dire apertamente: corrispondono all'amore di chi le ama. La conoscenza precede sempre l'amore della verità.  … Leggi tutto DALLE «OMELIE SUI VANGELI» DI SAN GREGORIO MAGNO”CRISTO, BUON PASTORE”

DAL «COMMENTO SUL VANGELO DI SAN GIOVANNI» DI SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA,”CRISTO HA DATO IL SUO CORPO PER LA VITA DI TUTTI

Dal «Commento sul vangelo di san Giovanni» di san Cirillo d'Alessandria, vescovo(Lib. 4, 2; PG 73, 563-566)Cristo ha dato il suo corpo per la vita di tutti     Muoio, dice il Signore, per tutti, per vivificare tutti per mezzo mio. Con la mia carne ho redento lacarne di tutti. La morte infatti morrà nella … Leggi tutto DAL «COMMENTO SUL VANGELO DI SAN GIOVANNI» DI SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA,”CRISTO HA DATO IL SUO CORPO PER LA VITA DI TUTTI

DAI «DISCORSI» DI SANT’EFREM,”LA CROCE DI CRISTO, SALVEZZA DEL MONDO”

Dai «Discorsi» di sant'Efrem, diacono.(Disc. sul Signore, 3-4. 9; Opera, ed. Lamy, 1, 152-158. 166-168)La croce di Cristo, salvezza del mondo     Il nostro Signore fu schiacciato dalla morte, ma a sua volta egli la calpestò come una strada battuta. Si sottomise spontaneamente alla morte, accettò volontariamente la morte, per distruggere quella morte, che … Leggi tutto DAI «DISCORSI» DI SANT’EFREM,”LA CROCE DI CRISTO, SALVEZZA DEL MONDO”

DAL TRATTATO «CONTRO LE ERESIE» DI SANT’IRENEO,”L’EUCARISTIA PEGNO DI RISURREZIONE”

Dal Trattato «Contro le eresie» di sant'Ireneo, vescovo.(Lib. 5, 2, 2-3; SC 153, 30-38)L'Eucaristia pegno di risurrezione     Se la carne non viene salvata, allora né il Signore ci ha redenti col suo sangue, né il calice dell'Eucaristia è la comunione del suo sangue, né il pane che spezziamo è la comunione del suo … Leggi tutto DAL TRATTATO «CONTRO LE ERESIE» DI SANT’IRENEO,”L’EUCARISTIA PEGNO DI RISURREZIONE”