Tonino Lasconi La famiglia “modello Nazaret”

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe – Festa – Anno A – 2019 I problemi della famiglia non si risolvono con le lamentele ma con la testimonianza.

Probabilmente non si è mai parlato tanto di famiglia come oggi. Si dice di tutto, si sente di tutto, e succede di tutto: non nascono più bambini; le coppie scoppiano velocemente senza preoccuparsi dei figli; i matrimoni civili hanno superato quelli religiosi; niente papà e mamma ma genitore uno e genitore due; per fare famiglia bastano due donne, oppure due uomini… Ne parla, purtroppo molto, anche la cronaca nera per tanti fattacci che accadono proprio lì dove non dovrebbero accadere. Ne parla papa Francesco che ha scritto un’importante Esortazione apostolica (Amoris laetitia) sulla famiglia, dopo che i vescovi si erano riuniti a Roma per parlare proprio della famiglia.
In questa domenica, ancora tutta immersa nell’atmosfera natalizia, la parola di Dio ci indica un modello: la santa famiglia di Gesù, Maria, Giuseppe. Vediamo cosa ci propone.

La famiglia “modello Nazaret” non teme le difficoltà.
Già in situazione precaria a Betlemme, Gesù, Maria e Giuseppe devono affrontare la fuga in Egitto, senza palme che si piegano, fontane che scaturiscono dalla sabbia, uccellini di creta che volano, come qualche film in questo periodo non manca mai di raccontare, ma con i problemi e le difficoltà concreti di una coppia, con un bambino piccolo, da superare con oculatezza, con decisioni adeguate, con coraggio, con solidarietà. Il tutto fondato sulla prontezza e sulla disponibilità ad ascoltare l’angelo del Signore, cioè motivazioni di fede che vanno al di là di quelle puramente umane. Ritornati in Palestina, devono evitare anche il successore di Erode, nonché le problematiche di un figlio adolescente che Maria e Giuseppe, come tutti i genitori, fanno fatica a capire (Lc 2,50). Dentro ai problemi, Maria e Giuseppe non chiedono all’angelo di scamparli dai pericoli e dalle difficoltà: li superano, impegnando tutte le loro risorse umane.
La famiglia “modello Nazaret” è quella disponibile e capace di dire sì a Dio, e di vivere quel sì, impegnando le energie umane e di fede. Non si difende e non si propone recriminando contro gli “Erode” che la minacciano, né tanto meno rifugiandosi nel rimpianto dei tempi andati, ma testimoniando con la vita i valori in cui crede.

La famiglia “modello Nazaret” traduce il comandamento dell’amore in relazioni interpersonali concrete e quotidiane tra sposo e sposa, marito e moglie, genitori e figli. A tutti san Paolo chiede: «Rivestitevi di sentimenti di tenerezza, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di magnanimità, sopportandovi a vicenda e perdonandovi gli uni gli altri, se qualcuno avesse di che lamentarsi nei riguardi di un altro. Come il Signore vi ha perdonato, così fate anche voi. Ma sopra tutte queste cose rivestitevi della carità, che le unisce in modo perfetto. E la pace di Cristo regni nei vostri cuori, perché ad essa siete stati chiamati in un solo corpo… La parola di Cristo abiti tra voi nella sua ricchezza. Con ogni sapienza istruitevi e ammonitevi a vicenda con salmi, inni e canti ispirati, con gratitudine, cantando a Dio nei vostri cuori. E qualunque cosa facciate, in parole e in opere, tutto avvenga nel nome del Signore Gesù, rendendo per mezzo di lui grazie a Dio Padre». Queste indicazioni “per tutti”, nella famiglia diventano il fondamento dell’amore unico, fedele, per sempre. Cioè della famiglia “modello Nazaret”.

“E quel versetto così antipatico che chiede alle mogli di essere sottomesse ai mariti?”. Anche quel versetto è parola di Dio, a patto che sia letto per intero fino al “come si conviene nel Signore”, e non come lo si intendeva una volta nella “famiglia marito-padrone”, fondata più sulla protezione della legge civile che sulle convinzioni di fede, e chiamata troppo “sbrigativamente” cristiana.

Fonte:https://www.paoline.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...