don Roberto Seregni”Amare cosí”

Amare cosí
don Roberto Seregni

VII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (23/02/2020)

Visualizza Mt 5,38-48
Il brano di vangelo di domenica scorsa ci ha spinto a dare di piú, a dare il meglio di noi. Oggi mettiamo la ciliegina sulla torta. Questi ultimi due insegnamenti, infatti, sono ancora piú radicali e sorprendenti. Gesù ci chiama alla perfezione dell’amore. Nascosto in noi, impastato nelle fibre piú profonde del nostro essere, c’è il DNA di Dio. Che è amore. Gesù ci chiama semplicemente a vivere quello che siamo.

Gesù propone un’alternativa radicale alla legge del taglione, una via diversa, la via della “non vendetta”, della “non resistenza”. L’odio va stroncato con il perdono. La violenza va soffocata con la misericordia. Come ha fatto lui quando era appeso alla Croce. Questi comandamenti non sono filosofici, ma sono un ritratto della vita del maestro.

L’ultimo insegnamento di Gesù è senza dubbio il più sconvolgente. Il Rabbí ci propone una espansione vertiginosa dell’amore: il tuo prossimo è anche il tuo nemico. Il tuo prossimo è la persona che odi, che non puoi perdonare, che ti fa sudare le mani, che ti fa cambiare marciapiede. Quella persona è il tuo prossimo da amare e per il quale pregare. Questa è la vera sfida del cristianesimo: dilatare la circonferenza dell’amore.

Coraggio amici, iniziamo ad amare cosí, saremo piú felici e meno stressati. Provare per credere.

Fonte:https://www.qumran2.net/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...