#PANEQUOTIDIANO, «PULISCI PRIMA L’INTERNO DEL BICCHIERE, PERCHÉ ANCHE L’ESTERNO DIVENTI PULITO!»

La Liturgia di Martedi 25 Agosto 2020 VANGELO (Mt 23,23-26) Commento:Fr. Austin NORRIS 
(Mumbai, India)

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù parlò dicendo:
«Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pagate la decima sulla menta, sull’anéto e sul cumìno, e trasgredite le prescrizioni più gravi della Legge: la giustizia, la misericordia e la fedeltà. Queste invece erano le cose da fare, senza tralasciare quelle. Guide cieche, che filtrate il moscerino e ingoiate il cammello!
Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma all’interno sono pieni di avidità e d’intemperanza. Fariseo cieco, pulisci prima l’interno del bicchiere, perché anche l’esterno diventi pulito!».

Parola del Signore

«Pulisci prima l’interno del bicchiere, perché anche l’esterno diventi pulito!»

Fr. Austin NORRIS 

(Mumbai, India)

Oggi abbiamo l’ impressione di “catturare” Gesù in un impeto di rabbia, -qualcuno è riuscito ad infastidirlo. Gesù Cristo è a disagio con la falsa religiosità, le richieste pompose e la pietà egoista. Ha notato un vuoto d’ amore, cioè manca «la giustizia, la misericordia e la fedeltà» (Mt 23,23), dopo le azioni superficiali con cui cercano di adempiere la Legge. Gesù incarna queste qualità nella sua persona e ministero. Lui era la giustizia, la misericordia e la fede. Le loro azioni, miracoli, guarigioni e parole trasudavano questi veri fondamenti, che gli derivano dal suo cuore amorevole. Per Gesù Cristo non era una questione di “Legge”, piuttosto una questione di cuore …

Anche nelle parole di punizione si vede in Dio un tocco d’ amore, importante per chi vuole tornare alle origini: «Uomo, ti è stato insegnato ciò che è buono e ciò che richiede il Signore da te: praticare la giustizia, amare la pietà, camminare umilmente con il tuo Dio» (Mich 6,8). Papa Francesco ha detto: «Un po di pietà rende il mondo meno freddo e più giusto. Abbiamo bisogno di capire questa misericordia di Dio, questo Padre misericordioso che ha tanta pazienza … Ricordate il profeta Isaia quando dice che, anche se i nostri peccati fossero scarlatto, l’amore di Dio li renderà bianchi come la neve. E ‘bello, è la misericordia.

«Pulisci prima l’ interno del bicchiere, perché anche l’ esterno diventi netto!» (Mt 23,26). Come è vero questo per ciascuno di noi! Sappiamo come la pulizia personale ci fa sentire freschi e vibranti dentro e fuori. Inoltre, in quello spirituale e morale al nostro interno, il nostro spirito, se è pulito e sano brillarà in buone opere e azioni che onorano Dio e lo rendono un vero e proprio tributo (cfr Gv 5,23). Guardiamo il contesto più ampio dell’amore, della giustizia e della fede, e non andiamo persi in minuzie che consumano il nostro tempo, ci fanno diminuire e ci rendono schizzinosi. Tuffiamoci al vasto oceano dell’amore di Dio e non ci accontentiamo con fiumicelli di cattiveria!

don Luciano Sanvito
Esteriorità

L’esteriorità che prende tutto il nostro atteggiamento…

Ecco il fariseo cieco e ipocrita.

Ecco come anche ciascuno di noi, nei rapporti con se stesso, con gli altri e anche con Dio raggiunge lo stato della cecità e della ipocrisia.Ecco allora le contraddizioni: “filtrare il moscerino e ingoiare il cammello”, “pulire l’esterno del bicchiere e lasciare sporco l’interno”, “assolvere alle norme più minuziose e trascurare la legge di Dio e dell’uomo”.