MARCO FERRARI”Ascoltare è sinonimo di amare”

XXX Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)  (25/10/2020)

Uomini chiusi, che odiano Gesù…

Ma chi crede di essere ‘sto galileo?” “Vieni, ora che ha fatto tacere i sadducei, tocca a noi: metteremo in trappola questo sapientone” “Che ne sa questo della Legge? Andiamo a dargli una lezione!

Questi i pensieri che si aggiravano nelle menti dei farisei, strenui avversari di Gesù, incapaci di accoglierlo. Incapaci, o peggio, intenzionati a respingerlo, in tutto.

In queste domeniche sempre più percepiamo tensione attorno alla persona di Gesù. A ben guardare, c’è una chiusura radicale di fronte a Cristo: i suoi nemici non ascoltano – non vogliono ascoltare! – perché ciò che il Signore chiede loro è di lasciar perdere le abitudini religiose nelle quali si sentono sicuri, per accogliere il vero volto del Padre che Lui è venuto a mostrare. Ma loro non ascoltano e perciò odiano visceralmente Gesù e il suo Vangelo: odio che diventerà sete di sangue, chiusura che si trasformerà in morte.

…lo vogliono intrappolare, ma dimenticano l’essenziale

Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?”: ecco la trappola! Innocua, apparentemente: i farisei usano la Legge del Signore perché vogliono far dire a Gesù qualcosa che contrasti con i loro rigidi insegnamenti. Usano la parola di Dio contro la stessa Parola incarnata. Assomigliamo anche noi a questi farisei quando, in modo subdolo, ci poniamo nei confronti degli altri con aria di superiorità, forti delle nostre convinzioni, pronti a schiacciare l’altro.

La risposta di Gesù non si lascia attendere: non si impegola in complesse discussioni teologiche, ma va all’essenziale che i suoi avversari hanno perso di vista: “Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente” e, accanto a questo, “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Amore di Dio e del prossimo sono profondamente intrecciati e inseparabili. Sono amori che non possono mai stare in contrapposizione, anche nella nostra vita: uno non esclude mai l’altro. Usando un’espressione pronunciata altrove da Gesù, è bene dire: “l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto” (Mt 19,6).

 Appesi all’amore

Ma cosa significa “amare Dio” e “il prossimo”? Possiamo azzardarci a dire che ascoltare è sinonimo di amare. Ascolto inteso come accoglienza, come rendersi totalmente disponibile nei confronti dell’altro, per lui, dipendendo da lui. Amare, quindi, è lasciare che l’altro entri nella mia vita concreta: lasciare che la sua parola e il suo silenzio mi cambi, mi muova, mi trasformi. L’amore a Dio, allora, significa rendersi disponibili al suo progetto per me, un progetto che è di bontà; amare il mio prossimo vuol dire smuovermi per lui, fare un pezzo di strada insieme perché entrambi riconosciamo di essere figli e fratelli, custoditi da un Padre che ci ama alla follia.

Ascoltare è sinonimo di amare: da questo amore, che, quando è maturo, spinge a donare la vita, “dipendono tutta la Legge e i Profeti”. È interessante il fatto che il verbo tradotto come “dipendono” letteralmente significhi “sono appesi”. Ogni cosa, nella nostra vita cristiana, secondo il comandamento di Gesù, è appesa all’amore: potremmo dire che noi siamo appesi all’amore!

“Non maltratterai la vedova o l’orfano. Se tu lo maltratti, quando invocherà da me l’aiuto, io darò ascolto al suo grido” (Esodo 22,21-22)Il Vangelo ci spinge ad ascoltare, sull’esempio del Padre che accoglie il grido dei suoi figli, soprattutto degli ultimi, degli scartati, degli oppressi. Di fronte al Signore Gesù siamo chiamati a rimanere accoglienti, in ascolto attento della sua parola, per amare Dio e il nostro prossimo nella concretezza dei nostri giorni.

Appesi all’amore: a Dio e al nostro prossimo. 

Fonte:http://www.twittomelia.it/


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...