Don PAOLO MONZANI , PAOLO MONZANI

Don PAOLO MONZANI !Attendere è difficile.

I Domenica di Avvento (Anno B)  (29/11/2020)

Attendere è difficile.

Non ci piace tanto. Quando sei in colonna con la macchina, o in coda davanti a una cassa, sei preso dall’ansia o dalla rabbia. Quando aspetti che ti venga un’illuminazione su una decisione che non puoi rimandare, ti viene addosso lo sgomento. Oppure, quando attendi che ti venga voglia di studiare per quell’esame o di far quel lavoro, sei semplicemente in balia della noia.

No, attendere non ci piace tanto perché è qualcosa che va fuori dal nostro controllo.

Quando sarà il momento? Quando finalmente succederà quella cosa che stai aspettando?

Non lo sai. Non sappiamo quando è il momento.

“Fate attenzione, restate svegli, perché non sapete quando è il momento”

Ce lo dice anche Gesù.

Ma è una situazione frustrante e sappiamo che presto passa la voglia di aspettare. Come faccio a dedicare tanta energia a una cosa che non so quando accadrà, se accadrà, come accadrà?

È più facile, allora, spegnersi, liberarsi dalla preoccupazione… oppure, come dice Gesù, addormentarsi, chiudere gli occhi…

In effetti non è facile restare svegli quando si è stanchi (e nella nostra vita frenetica siamo sempre stanchi). Di solito quello che ti tiene sveglio è una grande emozione: sei agitato per l’esame, sei preoccupato per un ritardo nella notte, ti prende l’eccitazione per quello che accadrà domattina, sei pieno di gioia per quello che hai vissuto, oppure sei in ansia e scruti il volto di una persona che è a letto, ammalata.

Si sta svegli di notte soltanto quando c’è qualcosa che ci sta davvero a cuore, altrimenti il sonno prende inevitabilmente il sopravvento. Le palpebre cominciano lentamente a chiudersi, tu provi a scuoterti… ma è più forte di te e, dopo aver provato a resistere alcune volte, pian paino scivoli nel mondo della non consapevolezza.

Sappiamo bene che non basta la forza di volontà per stare svegli, non basta aver deciso di studiare per impedire agli occhi di chiudersi. Prima o poi il tempo, la noia e la stanchezza prenderanno il sopravvento, come avviene sempre per i buoni propositi che abbiamo formulato con la testa e non con il cuore.

Questa allora sembra l’unica motivazione che ci consente di affrontare la grande fatica dell’attesa, la scommessa di entrare in un mondo fuori dal tuo controllo. Quando l’evento o la persona che hai davanti ti stanno davvero a cuore, quando c’è un desiderio vivo e profondo dentro di te. Resti sveglio quando sai che, se hai il coraggio di aspettare ancora, arriverà il momento che hai tanto desiderato.

Sappiamo che “Avvento” significa “venuta”: è il tempo in cui attendiamo la venuta di una novità nella nostra vita. La Chiesa tutta attende il ritorno glorioso di Gesù… ognuno di noi nel suo cuore attende un incontro, una parola, un’azione… il momento, quel momento in cui Lui ci viene vicino e ci fa vedere un mondo nuovo.

Eppure molto spesso noi ci facciamo prendere da una specie di stanchezza, di apatia, come se non sentissimo più spinta a fare le cose. Da qui nasce la nostra attrazione per il divano, su cui ci areniamo come balene spiaggiate, lasciandoci scorrere davanti la vita in modo indolente, senza immaginare che proprio questo potrebbe essere “il momento”.

Certamente, se lasciamo spazio al nostro desiderio profondo, ci diamo a una vita più difficile. Attendere è difficile perché ti sposta fuori di te, ti fa protendere in avanti, verso qualcosa che non c’è ancora. E il tuo cuore resta agitato e veglia e non ha più voglia di dormire. Si può scegliere: il divano, con il suo soffice abbraccio, è lì pronto ad accoglierti… ma il tuo cuore inquieto che cosa attende?

Continuare a dormire è possibile… ma il tuo cuore inquieto che cosa attende? 

Fonte:http://www.twittomelia.it/

0 commenti su “Don PAOLO MONZANI !Attendere è difficile.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: