Luigino Bruni”Ci sentiamo tutti il discepolo prediletto”

II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (anno B) – 17 gennaio 2021

Ci sentiamo tutti il discepolo prediletto

Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: «Che cosa cercate?». Gli risposero: «Rabbì – che, tradotto, significa maestro –, dove dimori?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui. Giovanni 1,35-42

Non è raro che una persona inizi la sua storia spirituale in una comunità e poi un giorno, chiamato da una voce, la lasci per entrare in un’altra. Qualche volta, per un certo tempo questa persona entra nella nuova comunità senza lasciare la vecchia, perché non avverte in questa doppia appartenenza né conflitto né incoerenza.

L’episodio del Vangelo di oggi ha come protagonisti due discepoli del Battista, colti nell’atto di cambiare sequela per diventare discepoli di Gesù. Un fatto che sottolinea e rafforza l’ipotesi che i due movimenti, quello di Giovanni e quello di Gesù, fossero all’inizio intrecciati e che continuarono a coesistere anche dopo la morte del Battista. Non è facile capire quali fossero i rapporti tra Gesù e Giovanni e tra i loro rispettivi discepoli. È probabile che alcuni dei primi discepoli di Gesù, e forse Gesù stesso, abbiano iniziato la loro esperienza nel movimento del Battista e che poi ne siano usciti per creare qualcosa di nuovo. Certo è che se i Vangeli hanno dovuto parlare di Giovanni, e non poco, all’inizio della vita pubblica di Gesù, la fi€gura storica del Battista era stata troppo importante per poterla omettere, sebbene non fosse un capitolo semplice da gestire e da inserire coerentemente dentro la storia di Gesù.

Andrea e un altro discepolo anonimo incontrano Gesù grazie al Battista, che lo indica loro come «l’agnello di Dio»; quindi lo seguono e diventano discepoli di Gesù. Chissà se quei due uomini lasciarono subito la prima comunità di Giovanni?! Forse, non lo sappiamo.

Andrea è anche il fratello di Simone, che ci viene subito presentato nel suo rapporto speciale con Gesù. Dapprima Gesù €fissa «lo sguardo su di lui». Guardatolo lo amò. Pietro è l’anti-giovane ricco, è colui che risponde di sì allo sguardo d’amore di Gesù, e lo segue. La Chiesa c’è perché alcuni, sentendosi guardati €ssi da Gesù, non vanno via tristi, e iniziano una sequela nella gioia.

UN NOME NUOVO.

Gesù poi cambia il nome a Simone, che diventa il primo apostolo col nome nuovo. Il nome nella Bibbia dice molto di una persona, sempre; ma quando viene cambiato da Dio o da un suo angelo il nuovo nome diventa fondamentale, perché annuncia il nuovo compito e un destino. Abram diventa Abraham dopo la chiamata (Genesi 17), Giacobbe diventa Israele dopo il combattimento notturno nel guado del torrente Jabbok (Genesi 32). Nei pressi di un altro fi€ume, il Giordano, ora Simone diventa Cefa, la prima pietra della Chiesa.

Non sappiamo, in€fine, chi fosse l’altro discepolo che, insieme ad Andrea, passò dalla comunità di Giovanni a quella di Gesù. Secondo alcuni studiosi, l’altro discepolo era quel «discepolo che Gesù amava», che durante l’ultima cena poggia il capo sul petto del Signore, che sta sotto la croce insieme alle donne, colui che Gesù introduce in una nuova €figliolanza con Maria. La tradizione ha voluto vedere in questo anonimo apostolo lo stesso evangelista Giovanni, che si è voluto nascondere dentro il suo Vangelo per fare spazio a ciascuno di noi che mentre lo leggiamo possiamo e dobbiamo sentirci il discepolo prediletto. Ci sentiamo tutti il discepolo prediletto.

Fonte:https://www.famigliacristiana.it/


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...