Tonino Lasconi”Per non essere dei buoni a nulla”

V Domenica di Pasqua - Anno B - 2021 Il fare del cristiano deve scaturire dalle stesse motivazioni di Gesù. Di fronte alle proposte del Vangelo sorge la domanda: "Cosa dobbiamo fare?". È la stessa che la mattina di Pentecoste, la gente rivolge a Pietro al termine del suo discorso: «all'udire queste cose si sentirono trafiggere …

Don Luciano”Senza Cristo non c’è frutto”

Commento al Vangelo della V Domenica di Pasqua Anno B (2 maggio 2021) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete …

Mons.Nunzio Galantino”La lezione dei martiri di oggi”

V Domenica di Pasqua,2 maggio 2021 La prima considerazione, che mi è venuta spontanea mentre riflettevo sull’immagine della vite e dei tralci propostaci dal Vangelo, è quella di migranti che attraversano il deserto e il mare pregando: invocano il nome di Gesù con la convinzione di quanti il crocifisso non l’hanno appeso solo al collo, …

don Marco Pozza”Chi non fa luce è pregato di non fare ombra”

Per prima cosa, in vita sua, ha fatto l'unica cosa che si sentiva in dovere di fare, che è quella di costruire tutte le vie di fuga. Un giorno chiese, senza mezzi termini, se avessero voluto andarsene anche gli amici: in un altro, era venerdì, piantò croce e petto sulla cima della montagna perchè capissero …

#PANEQUOTIDIANO, «IN QUESTO È GLORIFICATO IL PADRE MIO: CHE PORTIATE MOLTO FRUTTO»

La Liturgia di Domenica 02 Maggio 2021 VANGELO (Gv 15,1-8) Commento:Rev. D. Joan MARQUÉS i Suriñach (Vilamarí, Girona, Spagna) + Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni …

P. Fabrizio Cristarella Orestano Commento QUINTA DOMENICA DI PASQUA

QUINTA DOMENICA DI PASQUA At 9,26-31; Sal 21; 1Gv 3, 18-24; Gv 15, 1-8 Il nostro cammino nella Pasqua di Cristo che abbiamo celebrato ci conduce oggi ad una parola di Gesù che ci rivela quale deve essere il segreto profondo del vivere quotidiano del discepolo.             Dopo averci rivelato se stesso quale pastore bello-buono, …

Battista Borsato”Il valore del pensare a sé “

V Domenica di Pasqua  Il valore del pensare a sé “Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. …

don Lucio D’abbraccio”Restiamo uniti a Cristo come il tralcio alla vite”

Commento al Vangelo della V Domenica di Pasqua Anno B (2 maggio 2021) Restiamo uniti a Cristo come il tralcio alla vite Nel suo insegnamento, Gesù prende spesso lo spunto da cose familiari agli ascoltatori e che erano sotto gli occhi di tutti. In tal modo, mentre udivano, con la fantasia essi potevano anche vedere; parola …

P. Gaetano Piccolo S.J. Commento V Domenica del Tempo di Pasqua

V Domenica del Tempo di Pasqua - Anno B «Il tralcio deve scegliere tra una cosa e l’altra: o la vite o il fuoco», Sant’Agostino, Omelia 81,3 La fatica di rimanere In una società liquida come la nostra tutto tende a scivolare e a evaporare! È difficile rimanere, liberandosi dal timore di essere trattenuti o dalla sensazione di …

padre Ermes Ronchi”Più che pulite, Dio chiede mani colme di vendemmia”

V Domenica di Pasqua (Letture: Atti 9,26-31; Salmo 21; 1 Giovanni 3, 18-24; Giovanni 15, 1-8). Anno BIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l'agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché …

Luigino Bruni”Il tralcio sano connesso alla vite”

V domenica di Pasqua (Anno B) - 2 maggio 2021 Il tralcio sano connesso alla vite Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane …

Don Paolo Zamengo”prodigio della linfa “

V Domenica di Pasqua (Anno B) (02/05/2021) prodigio della linfa         Gv 15,1-8 Avevo sempre pensato che Dio fosse il padrone del campo, il contadino infaticabile, abile e fiducioso. Ma oggi Gesù afferma qualcosa di nuovo: “Io sono la vite, voi i tralci”.  Il vignaiolo si è fatto vite, il seminatore si …

mons.Roberto Brunelli”Legati agli altri alla natura e a Dio”

V Domenica di Pasqua (Anno B) (02/05/2021) Vangelo: Gv 15,1-8 Non è facile capire chi è Gesù e qual è il suo rapporto con noi; ma tutti hanno il diritto di capire: e allora egli evita difficili discorsi di teologia e si affida all'intuizione, mediante paragoni alla portata di tutti. “Io sono il buon pastore”: …

Don Mauro Pozzi”Insieme a Te”

https://youtu.be/806JnXGFIDY V Domenica di Pasqua (Anno B) (02/05/2021) La conversione di Saulo, poi Paolo di Tarso, è uno degli eventi più straordinari della storia della Chiesa nascente. Il fatto che il Padre abbia scelto come suo più grande apostolo un uomo che era stato uno dei più accaniti persecutori dei cristiani è molto significativo. Il …

Don Marco Ceccarelli Commento V Domenica di Pasqua

V Pasqua “B” – 2 Maggio 2021I Lettura: At 9,26-31II Lettura: 1Gv 3,18-24Vangelo: Gv 15,1-8Testi di riferimento: Is 5,1ss.; 27,2-3; 60,21; Ger 2,21; 5,10; 6,9; 12,10; Ez 15,2-6; 17,5-10; Os10,1; 14,9; Sal 80,9-17; 92,15-16; Mt 3,8-10; 7,19-20; 15,10.13; 21,33ss.; Lc 13,6-9; Gv 6,56; 8,31;12,24; 13,10; 14,10.19-20; 15,16; Rm 6,5; 8,10-11; 12,5; Gal 2,20; 5,22-23; Ef …

Jesùs Manuel Garcìa

LECTIO - ANNO BPrima lettura: Atti 9,26-31 In quei giorni, Saulo, venuto a Gerusalemme, cercava di unirsi ai discepoli, ma tutti avevano paura di lui, non credendo che fosse un discepolo. Allora Bàrnaba lo prese consé, lo condusse dagli apostoli e raccontò loro come, durante il viaggio, aveva visto il Signore che gli aveva parlato …

Nico Guerini “Rimanere” nella vite

V Domenica di Pasqua (Anno B) (02/05/2021) Doveva averne fatte di grosse Saulo quando era a Gerusalemme se la sola memoria di lui suscitava paura e incredulità. La figura di Barnaba sarebbe da riscattare dall’oblio, perché sembra che, se non fosse stato lui a recarsi a Tarso a togliere Saulo dal luogo dove aveva dovuto …

Francesco Cosentino”L’amicizia con Dio”

V domenica di Pasqua (Giovanni 15, 1-8) Parla spesso per immagini Gesù, perché invece di chiudere e definire discorsi, desidera aprire sentieri di vita, che ciascuno può percorrere con libertà e con tutto se stesso. Quella della vite e dei tralci, che ci viene offerta in questa domenica, è ben conosciuta in Israele e in …

Figlie della Chiesa Lectio V Domenica di Pasqua

 V Domenica di Pasqua (Anno B) (02/05/2021) Siamo giunti alla quinta domenica di Pasqua. Possiamo scorgere un cammino che la liturgia domenicale ci ha proposto anche solo considerando i brani evangelici.La settimana Santa ci ha spronato ad una immersione nel mistero Pasquale, evento centrale della nostra salvezza. Nelle domeniche successive ci ha presentato le varie …

Wilma Chasseur”DALLA VITE ALLA VITA

5a Domenica di Pasqua (Gv 15,1-8) Portare frutto! Come fare? Ce lo dice la seconda lettura “Figlioli, non amiamo a parole, né con la lingua, ma coi fatti e nella verità; da questo conosceremo che siamo nella verità”. Un proverbio indiano dice pressappoco così: “Ciò che fai grida così forte che mi impedisce di udire …